12 feb 2013

Cornetti, brioches, pangoccioli e saccottini: tutto senza glutine!



Come fare a spiegare la gioia che si prova a mangiare le brioches senza glutine?
E' difficile, perché quai tutti hanno la possibilità di recarsi in un bar e fare una colazione completa,
preoccupandosi solo di scegliere la soluzione meno calorica o che non contenga cioccolato
o che abbia poco burro o che non sia fritta...
...tutte sciocchezze! 
Se un celiaco avesse una possibilità all'anno di "sforare"
si tufferebbe a occhi chiusi su qualunque meraviglia in esposizione :)
E invece, immaginate una vita dove le brioches e i cornetti NON ESISTONO in nessuna forma.
Quelli che vendono in farmacia, precotti, imbustati o surgelati che siano a me fanno...
come dire...poco gola (come sono diplomatica).
In giro, freschi, neanche a dirlo per non parlare di Autogrill e simili se per caso siete in viaggio.
Bisogna sempre portarsi dietro qualcosa e accontentarsi di un buon cappuccino (senza il cacao).
Ecco perché la gioia mia e di mia figlia è stata immensa quando abbiamo addentato queste brioches.
Ho detto più volte che la Celiachia mi ha insegnato a "leggere le etichette" e a scremare le
schifezze che non sempre ci accorgiamo di ingurgitare.
Ma questo non lo considero il solo aspetto positivo della questione.
La nostra condizione ci rende capaci di apprezzare le piccole cose e dare un valore aggiunto
ad una semplice fetta di pane buono o di una comune brioche.
Chi devo ringraziare per questo?
Io solo Olga, perché è lei che mi ha aperto il mondo dei lievitati e ha reso tutto possibile.
Il resto lo ha fatto solo la mia fantasia!

Fra i vari Mix e ricette di brioche usati questo è assolutamente il mio preferito.
La ricetta è nel Cuore di farina senza glutine  e io ne ho raddoppiato le dosi così:

Ingredienti
262 gr di Farmo
106 gr di Pandea
82 gr di Agluten
Queste farine hanno cambiato la formulazione pertanto consiglio
di sostituire il totale dei grammi (450) con
Farina per Impasti Lievitati Molino della Giovanna
2 misurini di latte in polvere (facoltativo; usare quello da 0-6 mesi neonati)
128 gr di burro 
50 gr di zucchero
20 gr di sciroppo di glucosio 
(facoltativo, ma aumenta la sofficità e la durata delle brioche)
40 g di lievito fresco
1 pizzico di sale
2 uova
100 ml di acqua 
100 ml di latte
gocce di cioccolato senza glutine
1 tuorlo diluito con un cucchiaio di latte o panna per spennellare


Ho impastato tutto in planetaria con gancio K e poi ho fatto lievitare in una ciotola coperta
per circa un'ora e mezza. Ho ripreso l'impasto, infarinato la spianatoia solo un po' 
con farina di riso e ho cominciato a lavorare l'impasto fino a renderlo liscio e poi a dare le forme.
Ancora a lievitare in forno tiepido per una mezz'ora e poi spennellati e infornati a 180° ventilato per dolci
(ma questo dipende molto dal vostro forno).
Et voila!



Per i cornetti, ecco come fare.
Potete lasciarli semplici oppure stendere al centro una striscia di cioccolata o di marmellata.
Non stendeteli troppo spessi perché cresceranno ancora sia nella seconda lievitazione che in cottura.



Se volete ottenere dei simil pangoccioli, non dovrete far altro che formare delle piccole palline
del peso di circa 40 gr e tempestarle di gocce di cioccolato senza glutine (io Rebecchi)!


Si mantengono benissimo per un paio di giorni.
Potete congelarle in sacchetti appositi e scongelarle la sera a temperatura ambiente
per poi gustarle a colazione appena scaldate in microonde e tuffate nel latte :)


44 commenti:

  1. E' tutto splendido! Bravissima Anna! E grazie <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi sono venute le brioche eppure ho usato gli stessi ingredienti,perchè?
      L'impasto come deve risultare ,molto sodo o un pò molliccio?
      Aspetto un tuo consiglio,sono mortificata
      Ciao Manuela

      Elimina
    2. puoi ridare la ricetta e isuoi passaggi?perchè non rispondi? uso anch'io la farina della Giovanna con ottimi risultati ma quasta volta no

      Elimina
    3. Ciao Manuela e scusa per il ritardo nella risposta ma il primo commento non mi risultava nelle notifiche. Allora...con il primo Mix utilizzato la consistenza era perfetta e l'impasto molto lavorabile. Con la Farina Dalla Giovanna rimane un po' più molliccio ma con l'aiuto di un po' di farina sulle mani si riesce a lavorarlo. Una volta steso non da più problemi. Cosa non è riuscito nella tua ricetta di preciso? Se vuoi scrivimi via mail così vedrò immediatamente la tua richiesta
      iacoann@hotmail.com oppure contattami su Facebook
      A presto

      Elimina
  2. Tesoro mi viene da piangere per quanto sono buone...grazie a te che hai condiviso tutto!

    RispondiElimina
  3. Brava Annalisa! Però a casa mia non durerebbero un paio di giorni!
    Certe bontà prendono subito il volo! E che varietà, una più golosa dell'altra!
    Un bacione!

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho dovuto sottrarle ai glutinosi della famiglia e fiondarle in freezer :)

      Elimina
  4. sono meravigliosi ^_^ brava Anna

    RispondiElimina
  5. Come ti capisco.... guardare gli altri mangiare ogni bontà e dover sempre dire di no! (senza considerare le mille spiegazioni da dover dare ogni volta)!!!
    Oppure limitarsi a mangiare... schifezze imbustate, dure e ben poco gradevoli (non sono stata diplomatica quanto te!!)
    Quindi grazie a te e ad Olga per avermi aperto un mondo e una possibilità!!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  6. ps per lievito fresco intendete il lievito di birro? e lo sciroppo di glucosio lo trovo in farmacia??? grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Il glucosio lo trovi in torrefazione o in negozi che vengono articoli per le feste. Oppure lo fa anche la Rebecchi, in bottiglia e lo trovi al super (io l'ho preso alla Coop).
      Baci poco diplomatica lettrice ;)

      Elimina
  7. Bravissima!!!! C'è troppa gente che ha problemi con il glutine dovrebbero tutti saperli fare!!! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto!
      Arriverà il momento che dici?
      :)

      Elimina
  8. Sei un MOSTRO di bravura! Me ne spedisci qualcuno please?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, a furia di spedirti roba mi rovinerò!
      Passa di qui no? Che tanto mica siamo così lontane ;)

      Elimina
    2. Guarda che ti prendo in parola!
      Chissà se magari questa estate riusciamo (noi romane) a trovarci tutte quante a casa mia ... Ho un giardino mooolto grande perfetto anche per bimbi e cani (non mi piace mai che vengano lasciati a casa nè i primi nè i secondi, quando c'è festa DEVE essere per tutti!).
      Sarebbe carino no? Baciotti

      Elimina
    3. Magari!!!
      Io non ho cani ma due bestioline le porto ;)
      Dai però, facciamolo!
      Ti faccio scegliere dal blog cosa vuoi che ti porti ok?
      Bacione

      Elimina
  9. spennellati con latte o uovo? mi hai fattovenir voglia di provare :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo tuorlo e un goccio di latte (o di panna)
      Provali :)

      Elimina
  10. Sono tutti stupendi sei stata bravissima!!!!
    Le case produttrici dovrebbero affrontare questo argomento e produrre più prodotti per celiaci...ma buoni come i tuoi dubito ci riescano :-)
    Un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si possono imbustare e farli restare così buoni.
      E' il fresco che bisognerebbe incentivare!

      Elimina
  11. un paio di giorni? forse un paio di minuti!!! bravissima! per quanto riguarda le etichette, ho dovuto cominciare anche io: le mie due bimbe sono intolleranti al lattosio: niente a confronto della celiachia, ma è un po' una rottura!!! un abbraccio (senza glutine!:P)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no è una GRAN ROTTURA il lattosio!
      Ognuno la sua croce, basta portarla con filosofia :)
      Grazie dell'abbraccio GF :D

      Elimina
  12. E' vero, noi non abbiamo le possibilità degli altri di andare in un bar e trovare qualcosa di buono, anche se a Palermo ci sono tre posti dove riesco a trovarli e sono pure buonissimi. E però, consoliamoci pensando che almeno, quando ce le facciamo a casa, sono sicuramente buoni e non pieni di schifezze... ma quanta fatica, però!
    P.s. perché non abito nel tuo pianerottolo????

    RispondiElimina
  13. sono caduta dalla poltrona!!! svenimento improvviso fu....ANNALISAAAAAAAAAAA ma che spettacolo hai fatto??? signore mio questo è amore per i figli, per sè stessi e per la cucina! standing ovation e appena sarò più libera farò anche io queste spettacolari delizie! ti abbraccio :-XX

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che complimentoni!
      E poi detto da te che mi stupisci ogni giorno :)
      Un abbraccio tesoro

      Elimina
  14. Non ho mai visto una tavola più invitante e bella di questa!! Contiene tutto quello a cui noi celiaci dobbiamo rinunciare, ogni giorno; è la tavola dei desideri!! Sei stata davvero brava e le tue foto sono sempre più belle :D

    RispondiElimina
  15. Complimenti di vero cuore tesoro eprchè se i lievitati mi lasciano sempre incantata, quelli senza glutine mi generano un'ammirazione profonda. La tua tavola è stupenda e farebbe invidia ad una glutinosa. Un abbraccio, buona serata

    RispondiElimina
  16. meravigliose! senza glutine si può!:-)
    ti posso consolare: non amo per niente fare colazione al bar, perchè ormai difficilmente trovi posti dove il pasticciere ci mette di "suo". Tutto "preconfezionato", se non il prodotto finito, magari miscele di farina...sempre meglio provare da noi, con o senza glutine!:-)

    RispondiElimina
  17. Il tutto sta lievitando nella macchina del pane.... oooooommmmmm oooooommmmmm.... speriamooooo!!!!
    nel frattempo posso dirti che la pizza .... beh..... un'altra vita! Ho usato i mix di farina di Olga... una delizia!!
    Non smetterò mai di ringraziarvi!!
    Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora....... ehm..... ecco..... il risultato non è esattamente come il tuo però: le brioches sono molto buone! morbidissime!!!!! ^_^
      Per quanto riguarda i "panini" non so... è come se all'interno non fossero completamente cotti ma l'esterno era al limite (ho capito che il mio forno cuoce malissimo!!) e non sono lievitati bene come le brioches!
      Dovrei vederti impastare almeno una volta per capire dove sbaglio!!
      Un video tutorial per le imbranate senza fine come me? ahahah!!
      Ad ogni modo molto meglio di quelle acquistate!!!! ^_^
      Baci!

      Elimina
  18. Ciao, Mio figlio di 20 mesi e' allergico al glutine ma anche all'uovo hai qualche ricettina senza uovo? Grazieeee mille Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina e grazie della visita.
      Sotto l'etichetta "Senza uova" trovi qualcosa e ti consiglio anche questi due blog di due care "colleghe" foodbloggers dove cercare
      http://uncastelloingiardino.blogspot.it/
      e
      http://fabipasticcio.blogspot.it/
      A presto!

      Elimina
  19. ciao!! sembrano buonissime complimenti! :) io è da poco che ho scoperto quest'intolleranza, vorrei provare a fare questi cornetti per la mattina, solo che non ho capito bene, sono 3 tipi di farine diverse? ne posso usare una sola che ho trovato al supermercato? e poi se li voglio congelare, si puo? grazie mille :)) Ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria!
      Purtroppo per te, devo dirti che la chiave di volta sta proprio nella miscela delle farine!
      E soprattutto per le briosches questo mix è importantissimo. E purtroppo due di queste farine hanno cambiato la miscela di ingredienti. La Pandea e la Farmo. Quest'ultima la puoi sostituire con la farina della Conad che è identica in quanto a componenti, l'altra devo ancora capire bene come sostituirla ma sto facendo degli esperimenti ;)

      Elimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. ciao ti ho linkata nella miapagina di facebook RICETTE DELIZIOSE SENZA GLUTINE

    RispondiElimina
  22. Solo oggi sono arrivata a questo blog. Faccio i complimenti e l'ho già inserito tra i preferiti.
    Chiedo un'informazione: hai trovato come sostituire la farina Pandea dal mix per brioche? Grazie mille Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania e benvenuta fra i miei lettori :)
      Non ho sostituito la PAndea se non riproporzionando le altre farine.
      Ad ogni modo, ho trovato una farina unica che le sostituisce tutte ed è quella per Impasti lievitati di Molino della Giovanna. Ne è un esempio il Caterpillar alla Nutella pubblicato venerdì ;)
      A presto!

      Elimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...