30 gen 2015

Medaglioni di tofu alle olive e verdure senza glutine


Ribadisco, come ho fatto in questo post, che non sono diventata vegana!
Non ci penso proprio a rinunciare a salami prosciutti e uova in ogni dove né tantomeno a spettacolari formaggi di ogni genere!
Amo il cibo, il buon cibo e sinceramente le privazioni dovute alla celiachia non mi invogliano per niente a rinunciare ad altro. Non me ne vogliano i sostenitori del crudo, del vegan e vegetarian!!!
Se ogni tanto propongo ricette come quella di oggi è semplicemente perché amo sperimentare, 
variare e scoprire nuovi sapori ed ingredienti.
Fortunatamente il mio compagno di viaggio (alias il marito che assume di tutto) 
non si lamenta mai e anzi, spesso e volentieri gradisce molto i miei esperimenti.
Anche questo l’ha gradito molto…anche più di me!

Ingredienti (per 2 persone)
1 confezione di tofu al naturale (io Coop Bio da 250 gr)
10 olive taggiasche denocciolate
1 carota
1 porro
1 centimetro di radice di zenzero fresco
3 cucchiai di olio Evo
1 cucchiaio di salsa di soia Tamari senza glutine
Sale q.b.
3 cucchiai di olio di riso
Insalata valeriana
Succo di limone

Scaldare l’olio nel wok e soffriggervi il porro affettato sottilmente e la carota tagliata a rondelle 
e poi a dadini. Salare , unire due cucchiai di acqua e cuocere per 10 minuti. 
Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.
Tritare il tofu nel mixer insieme alla salsa di soia e grattugiarvi lo zenzero sbucciato.
Unire al tofu il composto di verdure ormai freddo e amalgamare tutti gli ingredienti.
Formare delle palline e schiacciarle dandogli la forma di piccoli hamburger.
Nel wok scaldare ora l’olio di riso e friggere i medaglioni per qualche minuto su ciascun lato rigirandoli molto delicatamente con una paletta.
Condire la valeriana con olio sale e limone e adagiarvi i medaglioni di tofu 
cospargendo con una macinata di sale.
Servire caldi


Con questo piatto partecipo al 100% Gluten Free (Fri)day



Ricetta tratta e rimaneggiata da “Fior Fiore in cucina” della COOP



29 gen 2015

Brioches senza glutine alla marmellata di ciliegie



E' meraviglioso alzarsi al mattino e ritrovare il perduto profumo delle brioches
appena sfornate vero? La celiachia ti toglie anche questo.
Se io entro in un bar e penso di poter svenire per il dolce odore dei cornetti
e non ho nemmeno la possibilità di sognare di assaggiarli...
la colpa è solo sua, di quel morbo che ci ostacola e ci toglie i più semplici piaceri.
Così, visto che non sempre e non dappertutto, esistono bar o pasticcerie
dove qualcuno pensi a noi al di là del surgelato da scaldare in microonde...
ogni tanto ci togliamo qualche sfizio a casa.

Queste brioche non sono facilissime da realizzare, ma con un po' di pazienza
e seguendo tutte le mie indicazioni, ci possono riuscire tutti!
Ricordate che se cambiate farina, cambierà inevitabilmente il risultato ;)

La ricetta e il passo-passo dettagliato lo trovate su



27 gen 2015

Tortini al succo ACE senza glutine e senza latte


Mumble mumble mumble...cerchiamo soluzioni per far mangiare tutti.
Come ben saprete ormai, il mio bambino non può in questo periodo assumere latte e derivati,
io e la mia piccola non possiamo assumere glutine, mio marito....beh lui assume quello che viene!
Quindi, il momento della colazione si fa più difficile soprattutto perché
i gusti del piccoletto non sono poi così semplici e solitamente vuole vedere "marrone"
per essere invogliato a partecipare ai nostri banchetti.
Ma siccome, anche cacao e cioccolato vanno rallentati in questo periodo...
io ci ho provato e per fortuna gli son molto piaciuti!


La ricetta l'ho presa dal blog I fiori di loto e l'ho modificata nella forma, nelle farine e in altri dettagli.
Ecco la mia versione

Ingredienti per 12 tortini
200 gr di Mix di farine naturali per Impasti lievitati
50 gr di mandorle pelate
140  gr di zucchero di canna chiaro
2 uova
55 gr di olio di riso
150 gr di succo ACE
1 pizzico di sale
la buccia grattugiata di un limone bio
9 gr di lievito per dolci consentito (io Bio Colombo)

Preriscaldare il forno a 180° e predisporre 12 pirottini in una teglia da muffin.
Preparazione semplicissima a mano o anche nel Bimby o in un mixer.
Frullare le mandorle a farina.
Pesare tutti gli ingredienti secchi e miscelarli.
Pesare tutti gli ingredienti e miscelarli nel Bimby.
Versare gli ingredienti liquidi in quelli secchi e frullare per 50 sec. vel.5.
Riempire i pirottini per due terzi e cuocere per circa 20/25 minuti.
Lasciar raffreddare e spolverare con zucchero a velo consentito


Potevo non provare la golosa alternativa al cacao?

E allora se volete provarci anche voi...

VERSIONE AL CACAO
Togliete 25 gr di farine e aggiungete 25 gr di cacao amaro consentito
Sostituite il succo ACE con un succo all'albicocca
Eliminate la scorza di limone e usate mezzo cucchiaino di estratto puro di vaniglia
Aggiungete a piacere delle gocce di cioccolato fondente
senza glutine, precedentemente passate in freezer per 30 minuti


23 gen 2015

Pizza senza glutine al gorgonzola e mele



Quando trovai questa pizza, anni fa, sul Volume della Enciclopedia della Cucina Italiana
dedicato al pane, fui subito incuriosita dall'abbinamento degli ingredienti e decisi che 
avrei dovuto provarla quanto prima.
Come spesso accade, la ricetta rimase fra mille fogli per molti mesi.
Poi un sabato sera finalmente...
Volete sapere come andò???
Da allora la ripetiamo spesso e volentieri e ci piace così tanto che l'ho perfino
regalata a Kenwood per inserirla nel Libro di Ricette nella sezione Gluten Free 


Provata sia con le mele verdi e il gorgonzola piccante che con le Fuji e
il gorgonzola dolce ma anche con il gorgonzola al mascarpone.
Ecco la nostra versione preferita

Ingredienti 
per una pizza tonda di circa 30 cm.
300 gr di farina senza glutine così suddivisa:
50 Farina per pane Nutrifree
150 Conad
100 Glutafin Select
200 ml di acqua
10 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaio e mezzo di olio
1 cucchiaino di sale
per farcire
1 mela Fuji non molto matura
100 gr di Gorgonzola Gim
100 gr di mozzarella

Preparare l'impasto della pizza cominciando a sciogliere il lievito nell'acqua appena tiepida.
Intanto pesare e miscelare le farine.
Nella ciotola del Kenwood mettere le farine, versarvi l'acqua con il lievito e cominciare 
ad impastare aggiungendo quindi l'olio e il sale.
Raccogliere l'impasto in una ciotola e lasciar lievitare per circa 1 ora e mezza o due ore.
Riprendere l'impasto e trasferirlo sui una spianatoia leggermente infarinata.
Lavorarlo con le mani e ungere di olio una teglia tonda per pizza 
Stendervi l'impasto, coprirlo con un canovaccio e preriscaldare il forno a 220° ventilato
Intanto togliere la crosta al gorgonzola e lavorarlo a crema con una forchetta.
Unirvi le mele miscelandole al formaggio e tritare la mozzarella,
Spargere la mozzarella sulla pizza e infornare per 4 o 5 minuti.
Estrarre la pizza dal forno e distribuire mele e gorgonzola quindi rimettere 
in forno fino a cottura completa (circa 8/10 minuti)
Buona pizza!!!

Questa ricetta partecipa al Gluten Free (Fri)day


22 gen 2015

Ciambelle alle mandorle e nocciole senza glutine e senza latte


A me le ciambelle mettono proprio allegria!
Ecco perché ho voluto rappresentarle in questa versione colorata e vivace anche in foto
Queste poi sono davvero speciali
E non solo perché sono senza latte senza glutine e con tanta buona frutta secca,
ma soprattutto perché la ricetta è di una bravissima e dolcissima blogger 
che ho conosciuto in occasione del Blog-in al Gluten Free Day
Sto parlando di Simona che cura non uno ma due bellissimi blog senza glutine. 
Cominciate con il Journey Cake per stupirvi delle meraviglie che lei crea
e poi passate a NOGLU su La Cucina del Corriere della sera
dove troverete, fra mille delizie, anche l'originale versione di questa ricetta

Quindi, dopo aver fatto le dovute presentazioni, non mi resta che invitarvi
a provare al più presto queste deliziose ciambelline.

La mia versione della ricetta di Simona l'ho postata per voi su



19 gen 2015

Biscotti vegani di mandorle e cacao senza glutine



No non sono diventata vegana tranquilli!
E' stato mentre li preparavo che ho realizzato che questi biscotti
possono decisamente essere denominata "vegani".
Non seguo le mode, non ho particolare avversione verso le proteine animali,
sono solo celiaca e attenta agli ingredienti migliori.
In altre parole mangerei di tutto ma non posso!!!
Ecco perché questa ricetta aveva attirato la mia attenzione.
La ricetta è stata presa "pari pari" da questo sito 
e poiché è già così senza glutine, non ho cambiato una virgola.
Biscotti buonissimi, da provare!

Ingredienti
(per circa 20/25 bottoncini)
150 gr di farina di mandorle certificata (io ho tritato le mandorle)
100 gr di zucchero a velo
75 gr di farina di riso finissima certificata
75 gr di cacao amaro certificato
acqua q.b.
estratto puro di vaniglia (mia aggiunta)

Preriscaldare il forno a 180°
Tritare le mandorle insieme allo zucchero rendendole finissime.
Mescolare tutti gli altri ingredienti al composto di mandorle e aggiungere
l'acqua, poco per volta, fino a raggiungere una consistenza morbida adatta
ad essere modellata (se vi viene troppo liquido aggiungete ancora farina o mandorle).
Bagnandosi leggermente le mani con acqua calda, formare delle palline della grandezza
di una noce e schiacciarle in po' adagiandole su una leccarda ricoperta di carta da forno.
Cuocere per circa 10/12 minuti .




16 gen 2015

Polpettine di agnello ai porri e carciofi senza glutine senza latte e senza uova


Periodo difficile in casa mia!
Oltre al glutine per me e mia figlia, stiamo escludendo latte e caseina più
uovo e parte del nichel per il mio piccino.
Un disastro! Non so più cosa cucinare e perfino la scelta delle carni ne è influenzata.
Così ieri per cena mi son buttata sull'agnello (povero agnello!)
e ho riadattato questa ricetta presa dall'Enciclopedia della cucina Italiana
eliminando glutine, latte e uova.
Il risultato, a livello di gusto è stato molto buono.
Certo, con l'uovo nell'impasto, le polpettine avrebbero legato molto di più
ma voi potete tranquillamente usarlo per un risultato perfetto.
Ecco la ricetta

Ingredienti
500 gr di cosciotto di agnello disossato
50 ml di latte (io di soya)
100 gr di pancarrè (io senza glutine e senza lattosio)
100 gr di porro
4 carciofi
50 gr di cipolla
1 uovo (io non l'ho messo)
20 gr di burro (io 3 cucchiai di olio Evo)
20 gr di farina (io maizena)
1 limone
200 ml di vino bianco
sale, pepe e prezzemolo q.b.

Io il macinato lo preparo da me con il mio Kenwood visto che
nessun macellaio garantisce la non contaminazione della macchina.
Preparare le polpettine mescolando il macinato con una presa di sale, 
una macinata di pepe, il pancarrè ammollato nel latte e strizzato, l'uovo se lo usate.
Mondare i carciofi e strofinarli con metà limone tuffandoli poi in una ciotola
con dell'acqua dove avrete spremuto il succo del limone previsto.
Tritare il porro e la cipolla e soffriggerli con l'olio in una casseruola a fuoco basso.
Intanto passare le polpettine nella farina e poi unirle al soffritto.
Rosolatele per qualche minuto da tutte le parti voltandole delicatamente.
Intanto sgocciolare i carciofi e tagliarli a spicchi sottili.
Unire quindi anche i carciofi e il vino bianco.
Coprire e cuocere a fuoco moderato per circa 20 minuti.
Servire le polpettine calde irrorate dal sugo formatosi e completando 
con il prezzemolo fresco.

Oggi è venerdì!
C'è il Gluten free (fri)day e la mia ricetta la porto qui





14 gen 2015

Ciambella di miglio e cioccolato senza glutine



Oggi vi propongo un dolce da colazione che a noi è piaciuto molto.
La ciambella bicolore ma con il miglio nell'impasto.
La parte superiore rimane soffice e cioccolatosa e sotto invece
il miglio cotto nel latte dona croccantezza alla base e consistenza al composto.

Da provare e giudicare che ne dite?

La ricetta l'ho postata per voi su Dolci.it


12 gen 2015

Ciambelle fritte senza glutine


Per tanto, tanto tempo ho rimandato questa ricetta.
Un po' perché non amo friggere, un po' perché ci avevo provato anni fa con 
altre farine ma il risultato non mi era piaciuto, un po' perché la immaginavo
una cosa lunga e laboriosa...insomma non avevo molta voglia di farle.
Le preghiere di mia figlia però, che ogni volta che ne vedeva in giro con il glutine
mi guardava con gli occhioni lucidi...mi hanno fatto prendere la decisione di provare.
Avevo visto il risultato di Manuela in questo post e così mi son procurata la farina
del Molino della Giovanna per dolci fritti e ci ho provato!
Avete presente quelle situazioni in cui ci si ritrova a pensare: 
"ma perché ho aspettato tanto???"
Beh, proprio così.
Si tratta di una preparazione molto veloce, di un impasto che si lavora benissimo
e senza alcuna fatica, di due comode lievitazioni e infine la fase della frittura
non è assolutamente traumatica e non lascia neanche troppi odori.
Così da quel dì....le facciamo spesso e invitiamo anche le amiche!


 La ricetta è appunto quella del Cuoredifarinasenzaglutine, raddoppiata nelle dosi 
Ingredienti
500 gr di farina Molino Dalla Giovanna per dolci fritti
50 gr di burro
50 gr di zucchero
250 ml di latte
2 uova
1 cubetto di lievito di birra fresco
la scorza grattugiata di un limone bio
1 lt di Olio di riso per friggere

Sciogliere il lievito in metà del latte previsto leggermente intiepidito
Nel Kenwood con la frusta K, lavorare le uova con lo zucchero a media velocità
Continuando a lavorare, aggiungere il burro morbido, la farina, la buccia di limone,
il latte e il lievito sciolto. Lavorare per 5 minuti e trasferire in una ciotola.
Lasciar lievitare da un'ora a un'ora e mezza.
Riprendere l'impasto, lavorarlo un po' su una spianatoia e ricavarne tante palline.
Lavorare ogni pallina formando un bastoncino da chiudere agli estremi.
Mettere ogni ciambella su una teglia da forno e infine coprirle con un canovaccio
Lasciar lievitare fino al raddoppio
Scaldare l'olio di riso in un Wok (ne servirà meno di un litro a meno che non 
utilizziate una friggitrice) e friggervi le ciambelle un po' per volta.
Scolarle velocemente su carta assorbente e poi passare nello zucchero semolato

Se. per puro caso, dovessero avanzarvi potete congelarle e poi scaldarle 
in microonde per gustarle al meglio.
Ma attenzione!
Una ciambella tira l'altra...troppo buone!!!





09 gen 2015

Crêpes al salmone e ricotta senza glutine



Ingredienti
per le crespelle
2 uova
250 gr di latte
1 noce di burro
1 pizzico di sale
per il ripieno
1 porro
130 gr di ricotta di bufala
50 gr di salmone affumicato
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
un mazzetto di erba cipollina fresca
sale e pepe q.b.

Preparate le crêpes mescolando con una frusta (oppure in planetaria)
 tutti gli ingredienti e fate riposare per circa 30 minuti.
Scaldate un padellino e sciogliete un piccolo pezzetto di burro (solo per la prima crepe).
Versate il composto preparato un mestolo per volta fino a quando lo vedrete rapprendere e voltate la crespella facendo cuocere ancora per qualche minuto.
Procedete fino al termine dell'impasto impilando le crêpes una sull'altra.
Preparate ora il ripieno.
In un padellino scaldate 1 cucchiaio di olio Evo e rosolate il porro finemente tritato.
Asciugare quindi su carta assorbente e tritare ulteriormente.
In una ciotola lavorare la ricotta con una forchetta e aggiungere il porro,
il salmone anch'esso tritato, il parmigiano, un po' di erba cipollina sminuzzata,
una presa di sale e una spruzzata di pepe.
Amalgamare il tutto e disporre un po' di ripieno sulle crêpes arrotolandole su se stesse 
e chiudendole agli estremi come fossero pacchettini.
Ungere con una noce di burro una pirofila da forno e spolverarne la base con un cucchiaio
di parmigiano grattugiato per allinearvi poi le crespelle.
Cospargere con altro parmigiano e qualche fiocchetto di burro e cuocere in forno 
preriscaldato a 200° per circa 10 minuti usando la funzione grill per gli ultimi 3 minuti.

Con questa ricetta partecipo all'appuntamento settimanale del venerdì



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...