27 mar 2015

Mozzarella al limone di Jamie Oliver


Ricetta e preparazione veloce e facilissima ma di grande effetto e riuscita grazie all’incredibile aroma di limone che la mozzarella acquista in cottura.
L’idea è del mio amato Jamie Oliver, lo chef inglese che ormai tutti conoscete; lui è innamorato dell’Italia, io sono innamorata della sua cucina easy e mediterranea!
Così qualche settimana fa, guardando una puntata di Jamie in Italy l’ho visto preparare queste mozzarelle al limone e ho subito preso appunti.
Poi, a fagiolo, è capitato il nostro viaggio in Costiera Amalfitana e ho recuperato anche i famosi limoni necessari per questa preparazione.
Eh si, perché servono dei limoni con buccia spessa che normalmente sono appunto della qualità proveniente da Amalfi.
Sarebbero servite anche delle foglie di limone che però non avevo e ho sostituito con della semplice carta da forno (indubbiamente un aroma più anonimo!).
Io poi mi sono sfiziata a servirli su delle fette di pane senza glutine tostate e adagiate nei bellissimi piatti acquistati a Ravello ;)
Ultima osservazione; io ho utilizzato la mozzarella di bufala che è decisamente ottima e in tema con la regione dei limoni però si scioglie troppo e forse un fiordilatte sarebbe più indicato.

Ingredienti
(per 4 persone)
2 limoni di Amalfi
200 gr di mozzarella
Basilico fresco
Acciughe sotto sale
Foglie di limone
Qualche fetta di pane tostato senza glutine

Tagliare i limoni a fette alte circa 1 centimetro e rimuovere la polpa (che potrete riutilizzare per un sorbetto o per altre ricette). Tagliare la mozzarella a fette sottili del diametro dei limoni.
Foderare una leccarda con carta da forno e porre ogni anello di limone sopra una foglia. Adagiare nel centro di ciascun limone una fetta di mozzarella, una acciuga, una foglia di basilico e un’altra fetta di mozzarella coprendo con una seconda foglia di limone.


Infornare a 200° per 7/8 minuti  e servire la mozzarella sulle fette di pane .
Non buttate i limoni!!! Sono buonissimi da mangiare così senza niente altro :)

Con questa ricetta partecipo al Gluten Free (Fri)day


Altre ricette provate e postate di Jamie Oliver 

25 mar 2015

Focaccia ripiena senza glutine con salsiccia stracchino e rucola



Chi mi segue lo sa; adoro le focacce!
Ne faccio almeno una a settimana, perché la cena del sabato sera a casa mia
deve per forza essere a base di pizza e così la fantasia si scatena ogni volta 
in base agli ingredienti che la stagione ci regala.
Questa volta ho tratto ispirazione da una trasmissione televisiva per quanto 
riguarda il ripieno e ho voluto provarla subito.
Ottimo risultato


La ricetta l'ho postata per voi su Dolci.it

20 mar 2015

Merendine senza glutine con panna e marmellata


A volte mi scordo quanto semplice, buono e versatile possa essere il Pan di Spagna.
E a ricordarmelo questa volta è stata la nuova farina Alimenta 2000 per Sponge Cake
che credetemi....ha fatto un lavoro perfetto in questa preparazione!
Pan di spagna perfetto e di un bellissimo colore grazie alla presenza di farina di mais.

E siccome la semplicità è di casa (e anche il tempo a disposizione diciamocelo!!!) 
la maniera migliore di utilizzarlo velocemente è quella di farcirlo.
Questo Pan di Spagna non ha bisogno assolutamente di essere bagnato, è perfetto così.
Ecco le mie merendine per i bimbi celiaci e i loro amici che amano le cose buone ;)

Ingredienti per 10 merendine
1 dose di Pan di Spagna con farina Alimenta 2000
marmellata di albicocche senza glutine (o altro gusto)
200 ml di panna fresca
1 cucchiaio di miele di acacia
zucchero a velo senza glutine

Preparare il Pan di spagna come indicato in questo post
e cuocerlo in una teglia quadrata da cm. 23x23 circa
Lasciarlo raffreddare completamente.
Con un coltello lungo tagliare il Pan di Spagna a strisce larghe circa 2 dita
e poi tagliare queste ultime in senso orizzontale ottenendo dei rettangoli.
Ora prendere ciascun rettangolo e "aprirlo" a metà per farcirlo.
Montare la panna a neve ferma aggiungendo il miele a filo.
Spalmare la marmellata su metà del rettangolo e sovrapporvi la panna.
Chiudere con l'altra metà e spolverare di zucchero a velo.
Conservare in frigo e...buona merenda!

Porto le mie merendine al Gluten Free (Fri)day!


18 mar 2015

Mezzelune con ricotta e bieta rossa al ragoût di zucca e salsiccia


Fare la pasta fresca è davvero un'attività rilassante e altamente stimolante
Ci si può inventare qualunque cosa e dar forma realmente alla fantasia

Queste sono le mie mezzelune, create per Nutrichef il blog di Nutrifree
che raccoglie tutte le ricette senza glutine di noi blogger

Le mie mezzelune sono realizzate con la loro nuova farina per Pasta
e vi assicuro che l'elasticità conferita all'impasto è stata eccezionale




La ricetta la trovate qui su Nutrichef



e a proposito di pasta fresca senza glutine....
ricordatevi di inviare la vostra ricetta per la Scuola del Gluten Free (Fri)day


12 mar 2015

Pasta Choux senza glutine con Kenwood Cooking Chef


I tempi cambiano, le farine senza glutine aumentano e si rinnovano
e la tecnologia a mia disposizione si trasforma :)
Così ho pensato di provare a fare la pasta choux con il Kenwood Cooking Chef
che comodamente cuoce e mescola mentre io passo l'aspirapolvere o più
semplicemente preparo la deliziosa crema di Christophe Felder per riempire i miei bignè



E allora, visto che avrei cambiato il metodo di preparazione e anche la crema pasticcera,
ho deciso di cambiare anche ricetta e farina rispetto a quella già provata in passato
senza il Kenwood, che trovate qui
Ottima riuscita, ottimo esperimento
La ricetta l'ho postata per voi su Dolci.it

Poi riempiteli come preferite!


10 mar 2015

Una gita a Orvieto senza glutine


Sta arrivando la Primavera!
E il nostro ultimo soggiorno a Orvieto sembra già così lontano...
Ma voi ci siete mai stati in questa bellissima cittadina umbra?



E allora venite a fare un giro virtuale su Gluten Free Travel & Living
per scoprire cosa visitare e soprattutto dove mangiare senza glutine a Orvieto

Il mio reportage è qui


06 mar 2015

Tortiglioni di riso Viazzo alle cozze

 

E' stata una piacevole sorpresa scoprire il Riso di Pasta Viazzo Biologico 100% Italiano

Si perché loro non la chiamano semplicemente Pasta di Riso ma Riso di Pasta
perché l'attenzione venga incentrata soprattutto su questo cereale, prezioso e spesso
e volentieri sottovalutato a favore della classica pasta di ogni tipo.
Perché il Riso non è solo un'isola di salvezza per noi celiaci
ma un cereale ricco e completo per tutti.
Viazzo poi, nella patria italiana del riso Vercelli, ha pensato anche a coltivare
biologico e a curare in maniera perfetta il modo in cui presentare i suoi prodotti.
Se infatti vi giunge a casa uno scrigno prezioso ed elegante come questo 
voi non la pensereste come me?


E aprendo lo scrigno fatato...ecco cosa appare....


E allora tutti in cucina per dare gusto a questa pasta con un condimento semplice e saporito

Ingredienti
(per 2 persone)
1 confezione di Tortiglioni Bio di Riso Viazzo
500 gr di cozze
1 mazzetto di prezzemolo fresco
10 pomodorini ciliegino
sale, peperoncino e olio Extra Vergine di oliva
1 spicchio d'aglio

Mentre cuocete la pasta in abbondante acqua salata, lavate per bene le cozze esternamente.
Nel wok soffriggete lo spicchio d'aglio in 3 cucchiai di olio e un po' di peperoncino.
Unite i pomodorini tagliati a metà e lasciate andare a fiamma vivace per qualche minuto.
Versate quindi le cozze nel wok, alzate la fiamma al massimo e coprite.
Quando tutte le cozze saranno aperte, spegnete la fiamma.
Scolate la pasta e versatela nel wok saltandola a fiamma accesa affinché tutti gli ingreditni possano amalgamarsi completamente. Spolverate con il prezzemolo tritato e servite subito.

Con questo piatto partecipo al Gluten Free (Fri)day
che da oggi vi riserverà grosse, grossissime sorprese!!!




04 mar 2015

Muffin mignon alla panna e caffè senza glutine



Ci sono dolcetti e dolcetti; più o meno riusciti, più o meno da ricordare...
questi sono davvero notevoli!!!


L'idea l'ho presa dal mitico blog della eclettica Sonia, la mia pasticcera di fiducia
in quanto a dolci e dolcetti Gluten free (baci baci Soniuccia!).
Lei è una garanzia ma non ve lo devo dire io ;)
Così la sua torta si è spezzettata in tanti piccoli Mignon
per degli amici che aspettavano il mio solito vassoio del venerdì


Che vogliate quindi cuocere tutto in una teglia o usare tanti stampini
la ricetta è sempre la stessa
e l'ho postata per voi su Dolci.it
 

27 feb 2015

Focaccia ragusana con patate e cipolle senza glutine




C'è un numero di Sale&Pepe, del giugno del 2012, che amo alla follia!
Ci sono tante varietà di focacce farcite da far venire l'acquolina in bocca solo a vederle.

E pian pianino sto rifacendole tutte quante in versione gluten free.
Questa idea per esempio nasceva da quel giornale ma ci sono anche altri esperimenti 
che presto, spero, vedrete pubblicati. 
Alcune rivisitate, altre eseguite fedelmente...ma tutte buonissime!
Oggi vi propongo la Focaccia Ragusana, con patate, cipolle e pecorino

Ingredienti
Per la focaccia
110 gr di Farina Nutrifree per pane Fibra +
70 gr di farina Glutafin
70  gr di farina Conad senza glutine
160 ml di acqua
6 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio Evo
Per il ripieno
380 gr di patate (pesate già sbucciate)
3 cipollotti
6 cucchiai di pecorino stagionato
2 cucchiai di olio Evo
sale, pepe
2 cucchiai di semi di finocchio


Sciogliere il lievito di birra nell'acqua appena tiepida.
Miscelare le farine e disporle nella ciotola del Kenwood montando il gancio impastatore.
Aggiungere l'acqua con il lievito e cominciare a lavorare.
Una volta assorbito il liquido, unire olio e sale e lavorare per 10 minuti.
Trasferire l'impasto in una ciotola, coprire e lasciar lievitare per circa 1 ora e mezza.
Trascorso il tempo di lievitazione, riprendere l'impasto e sgonfiarlo,
lavorandolo a mano su una spianatoia leggermente infarinata.
Dividerlo in due parti, una leggermente più grande dell'altra
e stendere quest'ultima in una teglia da 24 cm. leggermente oliata.
Sbucciare le patate e affettarle con una mandolina disponendole in una ciotola insieme 
ai cipollotti anch'essi affettati finemente, a 4 cucchiai di pecorino grattugiato,
all'olio e un cucchiaio di semi di finocchio.
Amalgamare questi ingredienti e distribuirli sulla base della focaccia.
Stendere l'impasto rimasto e coprire il ripieno facendo in modo che la pasta
stessa sulla base sovrasti il "coperchio" richiudendo e sigillando bene i bordi.
Bucherellare la superficie con i rebbi di una forchetta e spennellare con poco olio di oliva.

Cuocere in forno preriscaldato a 210° statico per circa 40 minuti o finché
la superficie e la base non risulteranno dorate e croccanti.
A circa 10 minuti dalla fine della cottura, distribuire sulla superficie 
il restante pecorino e semi di finocchio.
Ottima anche il giorno dopo.

Con questa ricetta partecipo al Gluten Free (Fri)day


24 feb 2015

Torta allo yogurt e limoni senza glutine


Siamo nel pieno della stagione dei limoni: profumati succosi e giallissimi io li adoro!
Se poi hai anche un amico che ti porta quelli del suo albero beh...
devi solo cercare il modo migliore per utilizzarli e non pensarci più!


I dolci al limone sono decisamente fra i miei preferiti: trovo che questo agrume
conferisca a torte e biscotti un aroma davvero irresistibile,
adatto a tutti i gusti e a tutte le età.
Cercando in rete, ho trovato sul bellissimo blog di Giuliana la ricetta che oggi vi presento 
nella mia solita versione senza glutine e con qualche piccola modifica



Ingredienti
180 gr di zucchero
3 uova medie
125 gr di burro
3 limoni bio
125 gr di yogurt al limone senza glutine
10 gr di lievito per dolci consentito (io Colombo Bio)

Imburrare e infarinare una tortiera di 22 cm. di diametro.
Preriscaldare il forno a 180° ventilato per dolci.
Separare i tuorli dagli albumi e grattugiare la scorza dei limoni
In planetaria, con la frusta gommata, lavorare il burro e lo zucchero a media velocità.
Quando il composto sarà chiaro e spumoso, montare la frusta K e aggiungere 
un tuorlo per volta continuando a lavorare. Versare lo yogurt a cucchiaiate.
Unire alternando, la farina setacciata con il lievito e il succo di 2 limoni.
Montare gli albumi a neve ferma e incorporali manualmente al composto
con i soliti delicati movimenti dal baso verso l'alto.
Versare il composto nella teglia predisposta e cuocere per circa 30/40 minuti
effettuando come sempre, la prova stecchino.
Sfornare, lasciar intiepidire nello stampo per 5 minuti e poi rovesciare 
su una gratella fino a completo raffreddamento.
Rigirare la torta su un piatto da portata e cospargere di zucchero a velo senza glutine


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...