24 mar 2017

Crostata di nocciole e cacao senza glutine con ripieno ai due cioccolati



Deliziosa!
Ispirata da questa ricetta, ecco la mia versione senza glutine, con zucchero di canna,
con l'aggiunta di nocciole e con il cioccolato al latte ad alleggerire una
crema più adatta ad adulti che ai bambini per la poca presenza di zucchero.
Direi...perfetta!



IngredientiPer la frolla al cacao e vaniglia
250 gr di mix di farine naturali per biscotti e crostate
50 gr di nocciole
30 gr di cacao amaro senza glutine
100 gr di zucchero di canna chiaro
25 gr di zucchero integrale di canna
120 gr di burro
mezzo cucchiaino di pasta di vaniglia Bourbon
1 uovo e un tuorlo
Per la farcia
2 tuorli
50 gr di zucchero semolato
15 gr di amido di mais senza glutine
5 gr di amido di riso senza glutine
250 ml di latte
mezzo cucchiaino di pasta di vaniglia Bourbon
130 ml di panna (crema di latte)
130 gr di cioccolato fondente senza glutine
70 gr di cioccolato al latte senza glutine



Preparare la pasta frolla.
Setacciare le farine e il cacao
Frullare finemente le nocciole
Nella ciotola del Kenwood disporre farine, burro a pezzetti, zucchero
vaniglia e nocciole frullate e cominciare a lavorare con la frusta K.
Unire quindi l'uovo e poi il tuorlo continuando a lavorare fino a che
l'impasto non diventerà compatto.
Modellarlo in una palla, schiacciarla leggermente e avvolgerla in 
pellicola alimentare senza PVC prima di riporla in frigorifero per almeno un'ora.
Preparare ora la crema
Di solito preparo la crema pasticcera come spiegato in questo post
ma oggi ho voluto seguire le istruzioni di questo sito ed ecco come procedere
Scaldare il latte (anche in microonde) e unirvi la vaniglia
In un pentolino, montare leggermente tuorli e zucchero  con una frusta
Aggiungere gli amidi setacciati e mescolare per bene
Unire a filo il latte caldo, amalgamare e mettere sul fuoco portando ad ebollizione
Abbassare la fiamma e lasciar addensare quindi trasferire in una ciotola di vetro
Coprire con pellicola alimentare senza PVC direttamente a contatto con la crema
e riporre in frigorifero.
Versare la panna in un pentolino e portare al limite dell'ebollizione
Spegnere la fiamma e versare il cioccolato tritato mescolando con 
una spatola per farlo sciogliere completamente.
Unire la ganache così ottenuta alla crema pasticcera e amalgamare
completamente i due composti lasciando intiepidire.
Riprendere la frolla e stenderla ad uno spessore di mezzo centimetro nella
forma desiderata. Io ho usato uno stampo rettangolare ma anche uno
tondo da 30 cm. andrà benissimo.
Bucherellare la base della frolla con una forchetta e versarvi la crema
Coprire con le strisce di frolla e cuocere in forno caldo a 180/200° statico
(dipende dal vostro forno) per circa 30/40 minuti.
Sfornare, lasciar raffreddare e a piacere spolverare con altro cacao amaro



Oggi è venerdì!
Porto la crostata dalle amiche di Gluten Free Travel  and Living



22 mar 2017

Treccine di pane alla salvia e paprika senza glutine




Questo è uno dei pani più croccanti e saporiti che io abbia mai fatto. 
Lo trovate sul Ricettario per pane Di Olga e Manu ma anche qui sul blog di Olga.
E' una ricetta vecchia e in effetti anche io l'ho fatta l'ultima volta molto tempo fa ma 
vi consiglio di provarla perché è davvero buona buona.
Ovviamente la forma delle treccine di Olga è perfetta e io invece ho preso i cilindri e li ho arrotolati 
su se stessi per fare prima ma si sa...sono sempre troppo di corsa non imitatemi!!!
La sostanza non cambia ed ecco a voi la buonissima ricetta completa

Ingredienti

180 di Farina per pane Nutrifree
100 di Farina Glutafin
  70 di farina Conad senza glutine
275 ml di acqua
15 gr di lievito di birra
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di paprika
Poche foglie di salvia

Sciogliere il lievito nell’acqua appena tiepida
Miscelare le farine e disporle nella ciotola del Kenwood montando il braccio impastatore.
Lavorando a bassa velocità unire l’acqua con il lievito disciolto fino a totale assorbimento quindi, sempre impastando, unire l’olio e infine il sale. 
Trasferire in una ciotola, coprire e lasciar lievitare un paio d’ore.
Nel frattempo tagliuzzare la salvia e passarla in padella con poco olio e la paprika.
Accendere il forno a 250° statico e disporre sulla base la pietra refrattaria. 
Questa operazione dovrete farla a circa mezz’ora dalla fine della lievitazione.
Riprendere l’impasto e trasferirlo su un piano ben infarinato con farina Mix it!, 
lavorarlo completamente e aggiungere la salvia.
Dividere l’impasto in quattro parti e formare dei cilindri lunghi e stretti. 
Con ciascuno di essi formare una treccina piegandolo in due parti da arrotolare
 fino alla base in maniera molto stretta.
Coprire le treccine con un canovaccio e far lievitare ancora per 30 minuti.
Spennellare con una emulsione di acqua e olio e cospargere con poca farina 
di mais finissima passata al setaccio.
Trasferire sulla pietra refrattaria e cuocere come per il pane normale ovvero
10 minuti a 250° e 20 minuti a 200°


17 mar 2017

Rotolo senza glutine alle fragole e mascarpone



Marzo è per il GFCalendar di Gluten Free Travel and Living il mese delle fragole!
Sarò sincera, io comincio a comprarle a maggio ma noi in redazione ci portiamo avanti 
esattamente come degli stilisti nel mondo della moda.

 Mandateci le vostre ricette e parteciperete anche voi alla nostra iniziativa di cui 
vi spieghiamo dettagliatamente in questo post
La mia ricetta di oggi, che ho realizzato un anno fa con delle succose e profumate fragole 
di stagione, non è nulla di originale né di complicato ma è pur tuttavia 
un classico dolce a cui non si può resistere più di tanto. 



Semplicissimo da preparare, fresco e adatto al gusto di grandi e piccini, questo rotolo 
alle fragole e mascarpone diventerà il must della vostra primavera.


Ingredienti
Per il biscuit
120 gr di farina per dolci senza glutine
(io mi trovo molto bene con Alimenta 2000 per questa preparazione)
4 uova grandi
100 zucchero
Per farcire
180 gr di fragole (per me qualità Favetta)
50 gr di zucchero
il succo di mezzo limone
1 cucchiaio di miele di acacia
mezzo cucchiaino di estratto puro di vaniglia
110 ml di panna da montare (crema di latte)
130 gr di mascarpone

Preparare il biscuit
In planetaria, con la frusta a filo,  montare le uova con lo zucchero 
alla massima velocità per 10/15 minuti.
Preriscaldare il forno a 200° modalità statica
Intanto setacciare la farina per due volte e una volta montate le uova, 
aggiungerla poco per volta nella ciotola attraverso un setaccio e mescolare piano 
con una spatola dal basso verso l’alto.
Coprire una leccarda con un foglio di carta da forno (la mia è da cm. 28x38) 
e versarvi delicatamente l’impasto livellando con una spatola senza sgonfiarlo. 
Cuocere per 10/12 minuti.
Intanto disporre un canovaccio pulito su un piano di lavoro e coprirlo con un foglio di 
carta da forno che cospargerete con dello zucchero semolato.
Una volta cotto il biscuit estrarre la teglia dal forno, sollevare la carta con il dolce 
e rigirarla sullo zucchero. Arrotolare delicatamente il rotolo partendo dal lato corto. 
Avvolgere nel canovaccio e lasciar raffreddare così.
Preparare ora il ripieno
In un pentolino disporre 70 gr di fragole, lo zucchero, il succo di limone e un cucchiaino di acqua. Cuocere a fuoco basso finché le fragole non saranno spappolate e frullare il tutto. Lasciar raffreddare.
Montare ora il mascarpone insieme alla panna, al miele e alla vaniglia e riporre in frigo.
Riprendere il rotolo e srotolarlo bagnandolo con lo sciroppo di fragole
Spalmare la crema senza arrivare ai bordi e completare con le restanti fragole tagliate in piccoli pezzi.
Arrotolare nuovamente il dolce e conservare in frigo. Al momento di servire cospargere il rotolo con dello zucchero a velo senza glutine e decorare a piacere con foglioline di menta fresca.


  Oggi è venerdì e partecipo anch'io al Gluten Free (Fri)day!




15 mar 2017

Burger senza glutine di miglio e salmone con cavolo viola

 
 
Non sempre il solito hamburger!
Cercasi alternative gustose e salutari e per trovarne mi sono ispirata al libro di ricette 



Vi ho già più volte deliziato con alcune ricette tratte da questo nostro ricettario
come per esempio con i Panini in padella oppure con le Crescentine al gorgonzola
e le Ciambelle di pizza ma anche con una dolce pausa grazie ai croccanti

Oggi mi sono ispirata ad una ricetta di Stefania Oliveri ovvero il Burger di salmone.


Ricetta rimaneggiata in base ai gusti dei piccoli di famiglia e che ho
inserito in un Bun comodo pratico e morbido di Schaer

Ecco dunque come procedere

Ingredienti per 8 burger da cm. 9 di diametro
2 confezioni di Pane per Hamburger Schaer
600 gr di salmone fresco
80 gr di miglio
1 scalogno
sale
1 uovo
80 gr di farina di mais finissima
Pan Gratì Schaer quanto basta ad addensare
Per accompagnare
Cavolo viola
Pomodori
Maionese senza glutine
Olio di oliva per friggere

Sciacquare il miglio e metterlo in un pentolino con 160 gr di acqua salata.
Portare ad ebollizione, abbassare la fiamma e lasciar assorbire il liquido
Trasferirlo in una ciotola e sgranarlo con una forchetta
Eliminare tutte le spine dal salmone e metterlo con lo scalogno in un mixer.
Frullare tutto e aggiungere l'uovo e del sale. Frullare ancora.
Togliere da mixer e aggiungere il miglio mescolando completamente i due
composti. Unire quindi la farina di mais e il pangrattato necessario a dargli 
la giusta consistenza per poter formare le polpette.
Per fare i burger ho utilizzato l'apposito stampo cospargendolo di pangrattato
prima di inserire parte dell'impasto e appiattirlo.
Procedere così con tutti i burger.
Scaldare in un wok dell' olio di oliva (ne verrà assorbito parecchio) e friggere i burger di 
salmone per circa 3 minuti per parte finché non saranno dorati e croccanti.
Metterli a scolare su carta assorbente da cucina.
Scaldare in una piastra il pane e cospargere la base di maionese.
Disporre poi il burger e coprirlo con altra maionese.
Completare con il cavolo viola affettato e i pomodori
Buon appetito!



28 feb 2017

Baccalà alla trasteverina senza glutine






Mi piace moltissimo il baccalà ed esistono mille modi diversi per prepararlo.
Vi avevo tempo fa postato questa ricetta di Baccalà al latte, deliziosa preparazione
adatta anche ai bambini e da preparare con il Bimby.  
Altra idea veloce e ottima anche fredda era quella di Nigella con il 
Baccalà unito ai fagioli cannellini . Ma non dimentichiamo la soluzione
croccante e sfiziosa di quest'altra Insalata sempre a base di baccalà .
Oggi invece vi propongo un classico della cucina romana, 
perfetto per la stagione invernale e con tante deliziose cipolle.
Io ho usato la rossa perché particolarmente adatta con la nota dolciastra
che la caratterizza, ma anche la cipolla bianca è perfetta.
La ricetta l'ho presa dall'Enciclopedia della Cucina Italiana.
Provatelo, non ve ne pentirete !


Ingredienti per 4 persone
800 gr di baccalà già ammollato
400 gr di cipolle rosse o bianche
1 spicchio di aglio
1 acciuga dissalata
il succo di un limone
1 cucchiaio di capperi
1 cucchiaio di pinoli
50 gr di farina senza glutine
1 cucchiaio di uva sultanina
sale
olio extra vergine d’oliva
Mettere in ammollo l’uvetta in acqua tiepida
Lavare il baccalà e asciugarlo delicatamente tamponandolo con della carta assorbente. 
Tagliarlo a pezzi e infarinarlo eliminando la farina in eccesso. 
Nel wok scaldare poco olio e friggere il baccalà due o tre minuti per parte rigirandolo
 con delicatezza e trasferendolo con un mestolo forato su altra carta assorbente.
Aggiungere sempre nel wok ancora un cucchiaio di olio e rosolarvi le cipolle 
sottilmente affettate insieme all’aglio sbucciato. 
Eliminare l’aglio, regolare di sale (dipende però da quanto saporito è il baccalà)
poi unite i capperi, l'uvetta scolata e strizzata, i pinoli e l'acciuga
facendo in modo che si sciolga completamente.
Trasferire il tutto in una pirofila da forno e unire il baccalà coprendolo
con il fondo di cottura e parte del composto.
Mettere la pirofila nel forno caldo a 220° per circa 5/7 minuti
Servire subito con una bella spruzzata di limone

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...