14 gen 2011

Apfeltorte senza glutine



Ragazzi, che tuffo nel passato!
Ieri stavo risistemando i vari libri di cucina e cosa ti trovo? Questo bellissimo libricino acquistato a Bolzano quando ancora non sapevo di essere celiaca. L'avevo comprato con tanto entusiasmo perché in quel periodo ero a Mazzin di Fassa a fare le stagioni invernali con IGV e mangiavo tutti gli strudel e i dolci trentini che mi capitavano a tiro...che nostalgia! Pensate, avevo solo 26 anni e mi divertivo così tanto...io, una terrona in mezzo ai Gatti delle nevi e ai cicchetti alle 8 di mattina!!!
Così apro il libro e leggo la data dell'acquisto (la scrivo su tutti i libri che compro): indovinate un po? 13 gennaio 1996!!! Un segno del destino che lo aprissi proprio oggi? Comunque sia, dovevo festeggiare i 15 anni di questo libro con una bella ricettina del Nord che si potesse "tradurre" in gluten free version :-)
Eccola, questa profumatissima, morbida, deliziosa Apfeltorte!

Ingredienti:
Per il guscio
120 gr di burro
100 gr di zucchero
    1 bustina di vanillina
    2 cucchiaini di lievito per dolci
    2 cucchiaini di rhum
    1 uovo + 1 tuorlo
  15 ml di latte
Per il ripieno
1 Kg di mele (pref. renette)
la scorza grattugiata di 1 limone
2 cucchiai di zucchero
1 tuorlo con un goccino-ino di latte

In un pentolino con coperchio, cuocete le mele a fettine o a tocchetti con la buccia del limone e lo zucchero, mescolandole di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Fate raffreddare.
Lavorate gli ingredienti per la frolla (io ho usato il Bimby), formate una palla che poi schiaccerete fra due fogli di carta da forno per farla raffreddare in frigo per circa 30 minuti.
Prendete uno stampo a cerniera da 24 cm e copritene il fondo con un foglio di carta da forno che ritaglierete esattamente dello stesso diametro (potete appoggiare il bordo estraibile sul foglio e dare la forma strappando tutto intorno). Riprendete la pasta dal frigo e lavoratela un po' per snervarla. Con un terzo c.ca della pasta ricavate un disco basandovi sulla forma del foglio di cui sopra (non sono molto brava a spiegare) che sarà la copertuta della torta. Stendete il resto della pasta in un cerchio un po' più largo del precedente e foderate il fondo e i bordi della tortiera (imbuurrata e infarinata leggermente) bucherellando un po' con una forchetta . Versate all'interno le mele cotte e coprite con l'altro disco di pasta frolla e chiudete tutti i bordi. Spennellate con l'uovo sbattuto con il latte e con una forchetta bucherellate qua e là e fate dei disegni a vostro gusto.
Cuocete in forno a 180° per circa 35 minuti.

P.S. Quando ero in Inghilterra la servivano sempre con della panna montata...troooppo buonaaa!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di Morena

2 commenti:

  1. E' bellissima questa torta Annina! Fra qualche domenica la faccio (sgarro ogni tanto dalla dieta), mi va proprio una frolla che racchiude la morbidezza delle mele!

    RispondiElimina
  2. Sono strane le reazioni dei miei lettori. In effetti questa ricetta non se l'è filata nessuno e invece è divina! Sarà che noi siamo troppo amanti delle torte di mele...

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...