8 feb 2011

Focacce senza glutine alle erbe di Provenza


Ve la consiglio vivamente. E' morbidissima e profumatissima specie per chi adora le erbe di Provenza come me (le metterei dappertutto!). Retrogusto ZERO, non so dirvi come sarebbe stata il giorno dopo perché è scomparsa nel giro di pochi minuti :)

Ingredienti:
100 gr di Mix B Schaer
100 gr di Agluten per pane e pizza
  50 gr di Pandea
    1 bustina di lievito di birra secco
    1 cucchiaino di sale
 1-2 cucchiaini di erbe di Provenza
200 ml di acqua tiepida
    1 cucchiaino di miele liquido
    8 cucchiai di olio Evo

Nel Bimby (o a mano o in altro robot) mescolare le farine, il lievito, il sale e le erbe di Provenza 20 sec. vel.4. Aggiungere l'acqua, il miele e 6 cucchiai di olio e impastare 2 min. vel.spiga, poi 1 min.vel.5 temp.50°. Trasferire l'impasto in una ciotola infarinata e farlo raddoppiare di volume (30/50 minuti). Infarinate una spianatoia e rovesciarvi l'impasto lavorandolo brevemente con le mani infarinate (scusate le ripetizioni). Coprire con carta da forno 2 teglie e versarvi un cucchiaio di olio su ciascuna. Suddividere l'impasto in 3 parti formando 3 ovali (tipo ciabatta) e posizionarli sulle teglie così



Coprire con un canovaccio pulito e lasciare lievitare per altri 15 minuti a 40°.
Trascorso questo periodo, estrarre le teglie e accendere il forno a 200°. Bucherellare la pasta con la punta delle dita infarinate o unte di olio e infornare per 20 minuti. Far raffreddare su una gratella.

N.B. Per la ricetta glutinosa le differenze sono le seguenti: farina utilizzata 00 e quantità dell'acqua 125 ml. Il resto è identico!

8 commenti:

  1. mmmmm, impazzisco per le cose aromatizzate con le erbe di Provenza!!! queste focacce le provo, in versione glutinosa... ciao!

    RispondiElimina
  2. Splendida, bravissima. Dovresti nasconderne un quadrotto per riuscire a scoprire se, il giorno dopo, avesse retrogusto o eccessiva durezza...è per uno scopo scientifico...eh, insomma! Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. @minpeppex finalmente ti incontro di nuovo. Benvenuta sul mio blog!
    @Tinny, ci riproverò al più presto!

    RispondiElimina
  4. Si sente il profumo fin qui! :-)

    RispondiElimina
  5. Anna Lisa sei bravissima! scusa la bestiale ignoranza..ma le erbe di Provenza le prendi in loco o esistono in versione essiccata?? mai viste :(
    Ps. io per non sprecare olio per far aderire la carta forno sulle teglie, mi bagno la mano e la passo sulla teglia, poi appoggio la carta forno e aderisce perfettamente :)

    RispondiElimina
  6. @Olga per ogni ricetta di pane il tuo commento è assicurato :))
    @Sonia grazie, detto da te è un gran complimento. Le erbe di provenza non le trovo facilmente purtroppo. Le ultime le ho prese a Perugia in occasione della Fiera dei Morti dove c'erano bancarelle da tutta Italia e mezza europa. Sono essiccate e forse le trovi in qualche ipermercato o negozio di specialità internazionali. Nel frattempo potresti usare l'origano. Per quanto riguarda l'olio sulla teglia, io ho riportato fedelmente la ricetta ma in realtà non l'ho fatto neanch'io perché solitamente inumidisco e strizzo la carta forno! Baci

    RispondiElimina
  7. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  8. e brava Anna Lisa, grazie per il suggerimento
    baci :X

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...