11 mar 2011

Julia&Julie

Julie & Julia Finito di leggere oggi. Di certo non un pezzo raro di letteratura ma comunque il mio personale giudizio è tutto sommato positivo. Non comincia molto bene, anche perché ho visto prima il film, che sicuramente è più brillante del libro, e mi aspettavo qualcosina di più. Nella parte centrale e finale invece si fa più simpatico perché la Powell intreccia in maniera divertente la sua vita alle storie di cucina che si impone e che impone a quel santo marito che si ritrova. Forse penalizzato dalla traduzione? Non lo so perché l'ho letto in italiano ma effettivamente, alcune parti del suo blog in inglese...sembrano molto più divertenti!

A voi l'ardua sentenza :)

La trama:
Chi non ha provato, almeno una volta nella vita, l'opprimente sensazione di essere finito in un vicolo cieco? È quel che capila a Julie, newyorchese per scelta e segretaria per sbaglio, che ha rinuncialo alle velleità di attrice. Nonostante tre gatti e un marito amorevole, Julie prova qualcosa di simile a un disperante vuoto allo stomaco. Come colmarlo? La risposta non potrà che arrivare dalle pagine di un libro... di cucina. Per la precisione, un logoro ricettario degli anni Cinquanta, ritrovato per caso nella credenza di mamma: "Imparare l'arte della cucina francese" di Julia Child, la donna che introdusse la burrosa raffinatezza di Francia sulle tavole americane. Sedotta dal fascino della bonaria ma autorevole maestra e dalla semplicità dei suoi piatti, Julie decide di mettersi alla prova, e s'imbarca in un'impresa folle: realizzare in un anno tutte le ricette di questa monumentale bibbia del palato. Così la storia vera che Julie Powell racconta si insaporisce di noce moscata e pepe verde, incontri ravvicinati con animali cotti o crudi e folgoranti rivelazioni sulla natura di quella specie particolare di essere vivente che è l'uomo a tavola. E intanto Julia Child, sorridente cuoca d'altri tempi, diventa sempre più una sorta di fata turchina: perché tra le pagine del suo libro Julie troverà cibo per la sua anima, e insieme il coraggio di spiccare il volo verso un futuro che neanche sapeva di volere.


4 commenti:

  1. avevo visto il film e mi era piaciuto parecchio anche se l'avevo trovato un pochino "lento"

    RispondiElimina
  2. Mio marito si addormentò...ma non aveva grande interesse per la cucina o meglio per il dietro le quinte :)
    A me era piaciuto soprattutto per l'interpretazione delle bravissime attrici!

    RispondiElimina
  3. Ciao, io trovo che è sempre difficile leggere un libro dopo aver visto il film. Spero che quando leggerò il libro mi piaccia ^^

    RispondiElimina
  4. Mah sai, di solito per me è il contrario; vedere un film dopo aver letto il libro è una potenziale delusione. Qui invece...

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...