13 ott 2011

Tagliatelle croccanti alle acciughe e funghi porcini freschi


Adoro i porcini freschi almeno quanto detesto quelli secchi o surgelati...
Ieri mattina sono andata all'ospedale di Rocca Priora per una visita allergologica e per arrivarci, da casa mia percorro una meravigliosa strada che attraversa tutto il Parco Regionale dei Castelli Romani
Un pieno di verde, boschi e prati a perdita d'occhio, una vera oasi in cui ripararsi durante i giorni d'estate quando l'afa diventa insopportabile. 
Una strada che accoglie anche numerosi ristoranti da cui, a qualunque ora, si percepisce un profumo inebriante di carne arrosto, polenta e funghi porcini che in questo periodo abbondano nella zona.
Così, sulla strada del ritorno, mentre rimuginavo tristemente su un nuovo vaccino da cominciare, non ho potuto fare a meno di fermarmi a comprare questi meravigliosi regali dell'autunno insieme a delle lucidissime e allentanti castagne da cuocere al più presto.
Dopo averli puliti uno per uno amorevolmente con carta assorbente umida, si sono tuffati in padella per farci passare una meravigliosa serata a tavola ;)

Ingredienti (per 2 persone)
4 nidi di tagliatelle senza glutine (io Le Asolane)
1 spicchio d'aglio
3 cucchiai di olio
400 gr di funghi porcini freschi
100 gr di vino bianco secco
3 acciughe sottolio o sottosale
1 cucchiaio colmo di pangrattato senza glutine
un mazzetto di finocchietto selvatico fresco (io non ce l'avevo)

Mentre cuociamo la pasta in acqua salata...
Pulire i funghi e tagliarli nel senso della lunghezza a fettine sottili.
In una padella rosolare l'aglio con 2 cucchiai di olio e tuffarvici i funghi porcini.
Saltare per 1 minuti circa a fiamma vivace e poi bagnare con il vino. Lasciar evaporare un po' e coprire facendo cuocere a fiamma moderata per una decina di minuti.
Dissalare le acciughe (o se usate quelle sott'olio come ho fatto io, asciugatele un po' dall'olio) e tagliatele a pezzettini quindi, unitele ai funghi e fate sciogliere. Spegnete la fiamma e regolate do sale e pepe.
In un padellino scaldare il cucchiaio d'olio rimasto e fate colorire il pangrattato
Scolate la pasta e saltatela in padella con il condimento. Servite con il pangrattato croccante.

La ricetta è presa da Sale e Pepe di qualche anno fa

13 commenti:

  1. che pasta ragazza mia! favolosa davvero e quel croccante mi ispira da morire! baci

    RispondiElimina
  2. l'accostamento mare e monti mi sorprende sempre
    che bella foto

    RispondiElimina
  3. Hanno un aspetto splendido, davvero invitanti!!!

    RispondiElimina
  4. Ma quanto mi piace questa pasta? No non si può dire...da rifare. baci

    RispondiElimina
  5. ciao Anna Lisa, anch'io, i funghi, li preferisco freschi.
    Quanto alle tue tagliatelle, davvero inconsueto l'abbinamento, mi incuriosisce. Lo proverò quanto prima. Un bacio

    RispondiElimina
  6. fanno davvero gola, come sempre brava.

    RispondiElimina
  7. Eh si ragazze, sono davvero buone devo ammetterlo :)
    @Vale, questa cosa che apprezzi spesso le mie foto mi lusinga non poco!!!

    RispondiElimina
  8. questa pasta è assolutamente splendida.
    l'idea del pangrattato? geniale!
    le acciughe? gustosissime.

    domani vo al mercato e agisco

    RispondiElimina
  9. @Sonia :))
    @Gaia, sei troppo forte :D

    RispondiElimina
  10. Anna Lisa, per favore mi dici quante uova nel
    dolce di prugne sciroppate? ti scrivo qui' perche' non ho trovato la ricetta nel blog.. solo guardando internet. Grazie. Annamaria:))

    RispondiElimina
  11. @Annamaria mi dispiace tanto, mi son scordata di mettere le uova...ora sono al lavoro ma ti rispondo appena arrivo a casa all'ora di pranzo. Comunque per cercare una ricetta nel blog basta digitare il nome del dolce nel riquadro "Cerca nel blog". A presto

    RispondiElimina
  12. Anna Lisa.. credimi ho provato "dolce di prugne"
    ma non esce nulla.

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...