17 nov 2011

Caramelle di "cutugnata"


E finalmente inauguriamo questa "vetrina" da me messa a vostra disposizione nella pagina "Lo chef sei tu".
E' uno spazio che voglio dare alle vostre ricette, quelle che vi piacerebbe pubblicare anche se non avete un blog . Per essere in linea con il blog, le ricette che mi mandate dovranno essere senza glutine o comunque contenere degli ingredienti facilmente sostituibile con altri gluten free. 
Oggi vi presento la mia amica Maria Luisa, dalle origini messinesi che sono una sicura garanzia per la buona cucina. Anche lei da buona mamma moderna (checché se ne dica di noi mamme moderne) è costantemente impegnata nel mantenere la genuinità dei prodotti fatti in casa, è Bimby-dipendente come me  ed è anche molto attiva con Slow Food e tutto il mondo Biologico.
Ora lascio a lei la parola e a voi questa sfiziosissima idea :)


La "cutugnata" era il dolcetto tipico consumato durante l'inverno. Di solito si regalava ai bambini in occasioni delle varie festività - Natale, Capodanno, Carnevale.


Ingredienti:

1kg di mele cotogne
succo di limone
500 gr di zucchero
50 gr di acqua

La marmellata l'ho preparata col Bimby.
Sbucciare le mele, affettarle e metterle nel boccale.
Tritarle 10" a vel. 7-8.
Aggiungere qualche goccia di limone, lo zucchero e l'acqua.
Far cuocere 40', 100° vel.1.
La marmellata deve essere piuttosto consistente, ma non attaccarsi. A metà cottura controllare che l'umidità sia sufficiente per finire la cottura.
Alla fine lasciar raffreddare per qualche minuto, poi frullare: 20" vel.5.

Versare quindi in un piatto - o due - livellando la marmellata in modo da non superare lo spessore di 1 cm. Lasciar riposare per almeno 10gg, rigirando di tanto in tanto - all'inizio tutti i giorni - in modo da non mantenere l'umidità che si può creare sotto facendo un pò di muffetta.
Quando il composto è completamente asciutto tagliare con dei taglia-biscotti oppure a mano dando la forma preferita. 
Sono praticamente delle caramelle. Possono essere conservate in un barattolo di vetro, meglio lasciato senza coperchio, oppure semplicemente in un vassoio.
Ottime caramelle naturali che durano anche 1 anno! 

7 commenti:

  1. Annalisa ma sono assolutamente meravigliosi!!! E che belle forme: sei proprio insuperabile cara!!Bacioni e buona giornata da Agata

    RispondiElimina
  2. Ma che belle e buone...come al mio solito rubo la ricettina..
    baci

    RispondiElimina
  3. che favola!!! da me sicuramente non durano un anno, ma una settimana :-))) baci

    RispondiElimina
  4. Bella l'idea di ospitare amici non blogger! e belle queste cotognate, mi portano indietro negli anni, quando amerenda si mangiava la mattonella di mela cotogna... (cavoli quanto sono vecchi!!) :P

    in bocca al lupo ad entrambe!

    RispondiElimina
  5. @Agata grazie, ma il merito non è mio :)
    @Luana...fai pure ;)
    @Ely, neanche a me!
    @Jé...altri tempi!

    RispondiElimina
  6. Grazie per i complimenti e per i commenti! Ne sono lusingata. E' proprio vero che il buon cibo evoca suoni, sapori, profumi, emozioni in senso positivo e che difficilmente riusciamo a dimenticare, anche dopo che sono passati tanti anni! Anzi, mi sembra uno dei pochi modi per "tornare bambini"! Provatela e fatemi sapere!

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...