27 mag 2012

Golosi anche senza glutine: Focaccine salate alle ciliegie e rosmarino



Oggi è la giornata dedicata alla celiachia, per questo io e un folto gruppo di blogger 
abbiamo deciso di 
contribuire dandovi un piccolo vademecum su come comportarsi con un celiaco a cena... 
Premesso che la celiachia è una malattia e non un capriccio, l’unica cura possibile, ad oggi, 
è l’astensione dai cibi glutinosi! 
Dico ciò perché si capisca bene che chi è celiaco è COSTRETTO a mangiare senza glutine e non gli fa piacere, perché è molto dannoso per il suo organismo. Quindi ci sono cibi IN (permessi) e cibi OUT (vietati). La cosa più semplice da fare è preparare un menù che possa andare bene per tutti, così non vi stresserete a preparare più pietanze, con risultati, il più delle volte deludenti. 
Per preparare cibi che possano mangiare tutti, quindi anche i celiaci, bisogna sapere quali sono i cibi consentiti e quelli vietati. 
Qui troverete un elenco molto utile 
Anche se l'elenco può sembrare lungo c'è un modo abbastanza semplice per capire se un cibo è senza glutine. Basta leggere attentamente le etichette! Adesso poi la normativa prevede che sia scritto a chiare lettere e, nei prodotti esteri, è sempre specificato se può contenere tracce di glutine.
 Infine, se un prodotto porta la spiga sbarrata sulla sua confezione è certificato dall’AIC
 ed è garantito per i celiaci. 
REGOLE PER EVITARE CONTAMINAZIONI in casa: 
1. Lavare mani, superfici, utensili sporchi di farina, possibilmente in lavastoviglie e accuratamente; 
2. Usare la carta forno per le teglie e tutti quegli utensili (come piastre) 
dove hanno cotto cibi col glutine; 
3. Se volete cucinare la pasta per un celiaco, l’acqua deve essere pulita, il cucchiaio con il quale mescolate la pasta senza glutine a parte, il sale nuovo o comunque non quello contaminato 
dal cucchiaio “sporco” di acqua della pasta col glutine; 
4. Evitare di infarinare i cibi, anche quelli degli altri, così eviterete grande fonti di stress; se proprio dovete non mettete nella stessa padella o teglia le due preparazioni;
 5. se usate una griglia e avete della carne impanata, grigliate prima 
quella del celiaco (senza panatura) e poi tutto il resto; 
6. non addensare salse, ecc. con farina. Usate la fecola per tutti e sarà più semplice! 
7. non appoggiate il cibo su cibi col glutine o dove sia stato cibo col glutine. 
Ad esempio il pane del celiaco non mettetelo insieme a quello col glutine
o nello stesso contenitore anche senza che l’altro sia presente; 
8. anche per l’olio di frittura valgono le stesse regole, prima friggete il cibo senza glutine e poi tutto il resto; in ogni caso non utilizzate quello già usato in precedenza contaminato! 
9. Se avete dei dubbi sulla composizione dei cibi… non usateli! 

La ricetta senza glutine che vi propongo è per palati coraggiosi:
 l'abbinamento dolce/salato potrebbe sembrare azzardato ma...
se amate come me le ciliegie ne vale la pena!


La ricetta è tratta dal Ricettario Bimby "Oggi...frutta!" ma se non avete il Bimby 
non preoccupatevi dovrete solo impastare a mano o con l'impastatrice ;)
Riporto la ricetta originale e le mie modifiche

Ingredienti
150 gr di ciliegie (troppe, 100 gr vanno bene)
1 rametto di rosmarino lavato e asciugato
80 gr di acqua (120 per la versione senza glutine)
10 gr di lievito di birra fresco
200 gr di farina che io ho così suddiviso:
80 gr di Nutrifree per pane
40 gr di Glutafin bianca
50 gr di Farmo
30 gr di Pandea
15 gr di olio Evo
1 cucchiaino di sale + q.b.

Impastare la farina, il lievito sciolto nell'acqua, l'olio e infine il sale.
Formare un panetto e farlo lievitare coperto per 30/45 minuti.
Intanto lavare le ciliegie, asciugarle e snocciolarle dividendo ciascuna metà in 4 pezzi.
Tritare gli aghi di rosmarino e unirli alle ciliegie insieme ad una presa di sale (mia aggiunta
a mio parere necessaria ad insaporire e smorzare il sapore dolciastro).
Riprendere l'impasto e scaldare il forno a 200° ventilato.
Formare circa 8 palline evitando di aggiungere farina ma ungendosi semmai le mani con
dell'altro olio di oliva. Unire delicatamente le ciliegie ad ogni pallina e schiacciare
con le mani (anche più di come ho fatto io).
Infornare su una placca rivestita di carta da forno per 20/25 minuti fino a doratura.
Gustare fredde, son buone anche il giorno dopo.



ECCO L'ELENCO DEI BLOG CHE HANNO ADERITO ALL'INIZIATIVA:



Stefania Oliveri - Cardamomo & co. Torta al cacao leggerissima
TataNora - Riso, bisi e prosciutto cotto
Profumi & Sapori - Parfait alle mandorle
Francesca Antonioli - farinata
Fabiola Palazzolo - semifreddo alla coppa del nonno, con cioccolato e granella di mandorla
Simonetta Nepi: Torta alle pere Carlotta Negro: biscotti con lemon curd
la valigia sul letto: pollo in crosta di pinoli con salsa allo zafferano
Murzillo Saporito: Calici di yogurt variegati al gelso
Se cucino....sorrido: capresi all'olio extravergine
SexAndTheKitchen: Menù intero
Sghimbesci e spatasciati: torta di pesche (dolci)
cucchiaio e pentolone: risotto con riduzione al lambrusco e sfoglie di salame http://cucchiaioepentolone.blogspot.it/
la cucina di mamma: gelato e biscotti ai fiori di sambuco
In Gloria's kitchen: cupcakes alla ciliegia
La ginestra e il mare: Victoria sponge con strawberry curd
Felix Un cuore di farina senza glutine Minestra di riso Asparagi
@nna: Sfere di Ciocco-Cola...
La Gaia celiaca: Soffio di Amaretto
Marilena: Torta kinder pinguì rivisitata
Spuntine: Risotto con indivia e patate.
Stefania l'Araba felice: Muhallabia
I pasticci dello zio Piero: Quinoa con gorgonzola e Involtini di pesce spada con riso
Un castello in giardino, zona terremotata, un grosso abbraccio tesoro!
Pane e acqua di rose! Budino di fagioli con mazzancolle
Agrodolce, polpette gluten free
Elisa Baker : pomodori verdi fritti www.cuocicucidici.blogspot.com
Silvia mazzoni: pancakes di zucchine e crumble di fragolehttp://aromadilimone.blogspot.com/
Rosaria Orrù: Arachidi interrate http://www.sosidolcesalato.blogspot.it/
Il Gamberetto: Crumble di ciliegie http://ilgamberetto.blogspot.com/



12 commenti:

  1. ciao Annalisa, queste focaccine assolutamente di stagione, sono da provare e gustare.. ottime per un buffet.. e in questo periodo ne ho da preparare.. grazie per l'idea!!
    metterò in pratica..
    ciao Ann@

    RispondiElimina
  2. Bimby forever! Io proverò quest'azzardo perchè mi ispira tanto!!
    baciuzzi

    RispondiElimina
  3. Io il Bimby non ce l'ho e, da *vecchia carampana* quanto sono, l'ho pure sempre guardato con diffidenza. La ricetta invece è stupenda e l'abbinamento delle ciliege con il rosmarino e le focaccine mi stuzzica.
    Credo sia un'alternativa alla merenda *solita*...:-)
    Buona giornata.
    Nora

    RispondiElimina
  4. grazie per questi utilissimi consigli, così da oggi so come comportarmi con un amico celiaco a cena,particolare l'abbinamento delle crostatine, da provare, a presto

    RispondiElimina
  5. goduria!! bravissima! buona domenica e bacioni :-X

    RispondiElimina
  6. Anna, ogni tuo piatto mi fa venir voglia di mollare tutto e andare in cucina a preparare....ogni volta!!!!! che buoniiiiiiii

    RispondiElimina
  7. Invece a me ispira e come questo accostamento e poi il rosmarino in abbinamento ai frutti rossi lo trovo favoloso!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  8. Ciao, deliziose e diverse queste focaccine salate! Ottimo uso delle ciliegie che vediamo davvero bene con il rosmarino! Complimenti per l'idea.
    baci baci

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutte ragazze e scusate il ritardo ma in questi due giorni...non ci ho capito niente ;)

    RispondiElimina
  10. Ciao! volevo solo far notare che se si vuole proporre la ricetta a una persona celiaca il lievito non va bene essendo di birra...bisognerebbe prendere quello specifico per celiaci.
    comunque buona la ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Larucciola devo contraddirti. Il lievito di birra è assolutamente OK per i celiaci poiché malgrado il nome non deriva dalla birra con cui non ha nulla a che fare.
      Metto qui il link della Associazione Italiana Celiachia che parla dell'argomento:
      http://www.celiachia.it/menu/faq.aspx?idcat=2&idfaq=70
      Sono celiaca dal 2003 quindi tutto ciò che trovate in questo blog è sicuro al 100%
      Grazie comunque del tuo intervento :)

      Elimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...