13 nov 2012

Biscotti da famiglia di Pellegrino Artusi senza uova e senza glutine!


Semplici e fragranti, questi biscotti son piaciuti a tutti giusto perché 
Pellegrino Artusi non si smentisce mai.
Ho lasciato invariata la ricetta originale a parte la farina, che ho sostituito a mio gusto
per ovviare al problema "glutine".
Questi biscotti sono fantastici se tuffati nel latte e caffè al mattino e mangiandoli  avrete la 
certezza di mangiare dei  biscotti davvero genuini.



Ecco ingredienti e procedimento direttamente dalla voce dell'Artusi (mi diverte molto il suo modo di spiegare e lo voglio condividere con chi non possiede questo libro)

Ingredienti
250 gr di farina
io ho fatto:
50 gr di farina di grano saraceno bianco Nutrifree
50 gr di farina di mais finissima Nutrifree
50 gr di burro
50 gr di zucchero a velo consentito (o semolato frullato)
5 gr di ammoniaca in polvere
100 ml c.ca di latte
1 pizzico di sale
una punta di vaniglia Bourbon

"Fate una buca nel monte della farina, poneteci gli ingredienti suddetti meno il latte, del quale
vi servirete per intridere questa pasta, che deve riuscire morbida e deve essere dimenata molto
onde si affini; poi tiratene una sfoglia grossa uno scudo, spolverizzandola di farina,
 se occorre, e per ultimo passateci sopra il mattarello rigato, oppure servitevi della grattugia, 
o di una forchetta per farle qualche ornamento.
Dopo tagliate i biscotti nella forma che più vi piace, se non volete farne delle strisce lunghe
poco più di un dito e larghe due centimetri come fo io" (e pure io!)


Cuocere al forno da campagna
...e qui noi dobbiamo adattarci ad un forno elettrico a 180° :)

Il latte io l'ho aggiunto tutto ma dipende molto dalle farine che usate.
Io ho impastato con la planetaria e frusta K.
Un particolare che vi raccomando è l'ammoniaca.
Ormai si tende ad usare il lievito chimico per tutte le preparazioni dolci ma in effetti almeno
per i biscotti, l'ammoniaca è perfetta.
L'odore in cottura, tremendo e pungente, mi riporta indietro nel tempo quando sia mia madre
che mia nonna cuocevano i biscotti in casa e tutto sapeva di ammoniaca :)
Tranquilli però; una volta raffreddati non si sentirà più nulla.
Per le dosi regolatevi con la proporzione 20 gr di ammoniaca per 1 Kg di farina.

20 commenti:

  1. Che belli questi biscottoni da inzuppare, posso portare la mia tazzona di caffèlatte? Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Davvero deliziosi questi biscotti!! Grazie per averceli proposti! :)
    Io l'ammoniaca non l'ho mai utilizzata.. come mi comporto con la quantità da aggiungere? Sostituisco lo stesso peso di lievito previsto? Grazie! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente come vedi su la proporzione: 20 gr per 1 Kg quindi in questo caso 250 gr di farina 5 gr di ammoniaca. Ricorda di scioglierla in un liquido tiepido ;)

      Elimina
  3. Ciao Annalisa,
    sempre bravissimia:). Una domanda,il mix di farina per biscotti e' il solito mix di Olga e Manu di farine naturali per crostate e biscotti?. Li provero' anch'io.
    Grazie.:)Annamaria

    RispondiElimina
  4. Si Annamaria scusa ma mi son dimenticata di mettere il link. Provvedo subito ;)

    RispondiElimina
  5. Ciao Annalisa, bellissimi biscotti. Mi dici quanti te ne vengono con queste dosi? Così mi regolo su quanto impasto fare. Grazie mille.
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima! A me son venuti quelli che vedi nella foto del passo passo ma li ho lasciati belli lunghi. Se li fai più corti aumenti la quantità ma la farina è comunque 250 gr. Provali prima così per vedere se ti piacciono. Ovviamente puoi cambiare le farine. Baci

      Elimina
  6. Grazie Annalisa! Questi biscotti non solo sono senza glutine, ma anche senza uova!!! Quindi ottimi anche per il mio nipotino!!!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Roberta stavo giusto per aggiungere un tag ;)

      Elimina
    2. Hanno anche una dose di zucchero ottima per diabetici, quindi accontento anche mio fratello!!! Ragione per cui li faccio subito!

      Elimina
  7. per me un paio per la colazione di domani mattina...meravigliosi!
    bacioni cara

    RispondiElimina
  8. Assolutamente da provare. Non hanno nemmeno molto burro e zucchero. Quasi quasi ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Emanuela hanno proprio un sapore neutro. Davvero mi ricordano i biscotti che faceva mia nonna :)

      Elimina
  9. ma che belli! ho già avuto modo di sorridere nel leggere le sue ricette di altri tempi, ma vengono benissimo anche ai giorni nostri ;-) sono biscotti da inzuppo da fare, grazie cara, baci baci :-X

    RispondiElimina
  10. che bella foto!e che biscotti!cercavamo giusto qualcosa per fare colazione...gnammi!:)

    RispondiElimina
  11. Ciao Anna Lisa!
    Ho provato a fare questi biscotti e sono venuti buonissimi :)
    Grazie mille per lo spunto! Io ho cambiato un po' la ricetta, aggiungendoci del malto d'orzo: io sono "solo" intollerante al frumento, e non celiaca, dunque con l'orzo non ho problemi. Però volevo farti vedere come sono venuti in versione glutinosa!
    http://www.farinadigio.eu/2012/12/biscotti-al-sapore-dorzo/

    Un abbraccio,
    Giorgia

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...