06/nov/2012

Strozzapreti senza glutine e senza uova con "squacquerone" e bacon all'aceto balsamico



Cucina romagnola oggi!
Eh si, proprio l'altro pomeriggio, mentre stiravo caterve di panni, mi son concessa il
lusso di guardare la Lunardini su Alice Tv che preparava i suoi succulenti piattini.
Fare la pasta in casa è una delle cose che più mi piace e mi rilassa e questo meraviglioso
condimento non poteva essere sprecato con una pasta comprata al supermercato.
A questo punto entrano in scena I Buoni senza Glutine che, proprio perché tanto buoni con i celiaci,
hanno pensato di sottoporre agli esperimenti di noi blogger sglutinate le nuove farine de L'Altro Gusto. 
Credo che la strada che questi ragazzi stanno percorrendo (e non voglio usare definizioni tipo strategie ecc.), sia davvero ammirevole e degna di attenzione da parte di chi, pur commercializzando prodotti senza glutine, se ne infischia del parere del  Vero Consumatore Finale.
Loro mi inviano le farine e io sperimento ed esprimo il mio giudizio, sincero, qui sul blog.
Non lo chiamereste serio investimento senza paura questo?
Ma eccomi nel mio laboratorio segreto con ampolle, filtri e formule magiche...
questa volta il responso è davvero positivo!
Una pasta solo acqua e farina in cui non compaiono le uova.
Bravi ragazzi e continuate così ;)


Ingredienti (per 4 persone)
per gli strozzapreti
400 gr di farina per pasta L''Altro Gusto
280 ml di acqua
1 pizzico di sale
per il condimento
1 confezione di Squacquerone (circa 300 gr)
80 gr di bacon a fettine senza glutine
1 o 2 cucchiai di buon aceto balsamico
pepe e glassa di aceto balsamico consentita

Prepariamo la pasta.
In una ciotola mescoliamo la farina con l'acqua e il sale usando un cucchiaio di legno.
Quando l'impasto avrà assorbito l'acqua, rovesciamolo su una spianatoia e
cominciamo a lavorarlo con le mani fino a formare un panetto abbastanza sodo.
Lasciamolo riposare per un quarto d'ora (io me ne sono scordata).
Una volta ripreso l'impasto, spolveriamo il piano di lavoro con poca farina e
stendiamo la pasta in una sfoglia di circa mezzo centimetro o anche meno.
Usando il mattarello come misura cominciamo a ritagliare, con una rotella per pizza,
delle strisce che andremo poi ulteriormente e ridurre ad una larghezza di circa 1 cm.
A questo punto prendiamo ogni striscia e cominciamo ad arrotolarla su se stessa
facendola scivolare sul palmo della nostra mano verso il polso.
Stacchiamo il pezzettino di pasta e continuiamo così fino ad esaurire l'impasto.
Se  non avete mai fatto gli strozzapreti potete per esempio guardare questo video o altri che troverete sicuramente in rete e che potranno darvi un'idea più precisa sul movimento delle mani.


Personalmente ho preparato la pasta sabato pomeriggio, l'ho disposta su dei vassoi
e coperta con pellicola alimentare per poi cuocerla la domenica a pranzo.
La pasta si è conservata morbida ed elastica.

Prepariamo il condimento.
In una padella antiaderente scaldata senza aggiunta di grassi, rosoliamo il bacon
tagliato in piccoli pezzetti e dopo qualche minuto sfumiamo con l'aceto balsamico.


In una ciotola lavoriamo il formaggio con una forchetta insieme ad una bella macinata di pepe.
Cuociamo la pasta in acqua bollente salata (preferibilmente in due tempi per evitare che si attacchi)
e con una schiumarola trasferiamola nella padella con il bacon insieme ad un po' di acqua di cottura.
Versiamo ora il formaggio nella padella e mantechiamo prima di servire con dell'altro pepe
e, se vi piace, qualche goccia di glassa di aceto balsamico.
Buon pranzo della domenica!

19 commenti:

  1. Ieri è arrivata anche a me e non vedo l'ora di provarla, visto gli ottimi risultati che avete ottenuto tutte voi! :)

    RispondiElimina
  2. ciao carissima, bella ricetta, bacon e scquacquerone devono essere divini...buona giornata

    RispondiElimina
  3. un condimento davvero originale e molto goloso...bravissima cara!
    bacio

    RispondiElimina
  4. BONI!!!!!!!IO ADORO LO SQUACQUERONE......

    RispondiElimina
  5. Annalisa, che bella questa pasta home made. Non mi sono mai cimentata. Il tuo risultato è un vero capolavoro.
    Ti abbraccio,
    Ellen

    RispondiElimina
  6. mih..pare bellissima la resa! brava Annalisa, la Lunardini è brava, ma tu lo sei di più! bacetti :-X

    RispondiElimina
  7. hei, ma qui siamo ad alti livelli, mi allontano per un po e guarda cosa ritrovo, vai alla grande cara. Baci

    RispondiElimina
  8. che spettacolo, mi hai fatto venire una fame......un bacio

    RispondiElimina
  9. Carissima! Io sono milanese ma il mio nonno paterno è di Sant'Arcangelo di Romagna ^_^ Prendo subito nota della tua ricetta! Con lo squaqquerone mi piace farmi la piada ;-)

    RispondiElimina
  10. Commento anche qui visto che non l'ho mai fatto :)
    Posso dirti grazie per questa ricetta? Ho usato spesso questo tuo impasto per fare varie forme di pasta e mi è sempre venuto benissimo!!!
    Lo consiglio a tutti! Grazie mille, un bacione e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah !
      Sei un tesoro :)

      Elimina
    2. Ciao Anna Lisa!!!
      Mi serve un consiglio :)
      Ho congelato la pasta fatta con questa ricetta, solo che erano delle farfalle invece che degli strozzapreti. L'ho congelata cruda, e per cuocerla l'ho buttata direttamente dal freezer nell'acqua bollente. Solo che è diventata quasi traslucida, trasparente, e gommosetta al gusto :( Uffi!!! Non me ne viene bene una ultimamente, tra questa e la torta amaretto...
      Tu hai mai provato a congelarla?
      Grazie, un bacione e buon fine settimana!

      Elimina
    3. Francy io di solito congelo la pasta all'uovo e tutto fila liscio. Può essere che tu non abbia commesso alcun errore e che quel tipo di farina in un impasto senza uova si comporti cosi dopo il congelamento. Io x es. Gli spaetzle con quella farina ho avuto difficoltà a farli proprio perché rimanevano gommosi
      :(

      Elimina
    4. Grazie Anna Lisa :)
      Farò qualche altro esperimento!!!
      In generale queste farine hanno la tendenza ad assumere un aspetto gommoso, anche la pizza sembra quasi una gelatina una volta cotta....
      Però la pasta all'uovo confermo che anche congelata viene benissimo!
      Un abbraccio grande grande!

      Elimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...