05/dic/2012

Torta di mandorle: il mio nuovo mito e un nuovo mercoledì da foodbloggers




Quando l'ho vista mi è piaciuta ma non è stato amore a prima vista.
Si è vero, adoro le mandorle e ho sempre albumi da smaltire ma ciò che davvero mi ha spinto a fare questa torta è stata solo la mia incondizionata fiducia verso una bravissima blogger 
che ho la fortuna di avere fra le mie amiche virtuali. 
Volete che vi parli prima di questa meraviglia di donna o della meraviglia di torta?
Beh, siccome sono una sentimentale che crede molto nei valori e rapporti umani prima ancora dei bagordi goderecci della gola...vi presento (ma chi non la conosce???) ...
Mitica si, perché proprio come questa torta lei è: 
dolce, semplice, pratica, elegante, piccola (non arrabbiarti!) e, 
anche se non c'entra con la torta, molto profonda!
Per telefono poi è super simpaticissima e io spero davvero di incontrarla prima o poi di persona
per abbracciarla e ringraziarla per tutte le ispirazioni che mi fornisce e per le sane risate
che mi concede con le sue storie strampalate :)

La torta?
Una delizia, una goduria, un vero pasticcino rotondo!
Occhio allo stampo: quello da 18 cm. è perfetto

Ingredienti
100 g di mandorle macinate 
100 g di zucchero
50 g di  fecola di patate consentita
50 g di burro
4  albumi
Mezza bustina di lievito per dolci consentito
qualche goccia di essenza di mandorle (mia aggiunta)
Zucchero a velo consentito

Come indica anche Cocogianni nel post originale, tritare le mandorle lasciandole
un po' grossolane. Fondere il burro e lasciarlo intiepidire.
Montare gli albumi a neve ferma e incorporare delicatamente tutti gli ingredienti
mescolando dal basso verso l'alto.
Cuocere in forno caldo a 180° per circa 30 minuti
Decorare a piacere


21 commenti:

  1. Ciao! Se adori le mandorle tieni d'occhio le mie ricette dei biscottini di Natale, che spesso contengono mandorle!!
    Proverò la tua torta!
    Baci:)

    RispondiElimina
  2. Ma sai che ma la ero persa? Ogni volta che faccio la crema pasticcera ho albumi a go-go. Ora me la stampo SUBBBBITO ^_^

    RispondiElimina
  3. caspita ... potrei riciclare gli albumi ed avere una torta magnifica!!! Grazie dell'idea

    RispondiElimina
  4. bellissima!! esecuzione impeccabile ;-.) bacetti :-X

    RispondiElimina
  5. Avevi ragione..Devo provarla è invitante troppo!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Ciccina, mi fai emozionare!
    Grazie per le bellissime parole che mi hai riservato e per avermi paragonato a cotanta bontà! :***

    RispondiElimina
  7. Molto delicata questa torta si vede la sua morbidezza !!!
    voglio proprio segnarmela perchè tante volte ho degli albumi da smaltire :-P
    grazie per questa ricetta anche alla tua cara amica....ora vado a vedere il suo blog ...
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si segnala e falla al più presto!
      Grazie :)

      Elimina
  8. mandorle e albumi è un accostamento che non tradisce. anche semplici biscotti diventano una bontà, figuriamoci una torta.

    come stefania che, aggiungerei, è pure una vera signora, d'animo e di modi. e una super-cuoca. non a caso è una delle decane delle gluten-free-girls, no? (non per età anagrafica, stefania, non ti offendere :-P)

    cmq anche tu non scherzi proprio: ti è venuta perfetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Gaia! Che bello rivederti dalle mie parti, mi mancavi :)
      Grazie!

      Elimina
  9. Anna Lisa, eri scomparsa dal mio blogroll...perchè? Chi è stato quel monellaccio che ti ha cancellato? Non lo so...forse io...a volte faccio dei pasticci!!!Ora ci sei di nuovo. Come farei senza di te, che sei dolcissima? Molto buona questa torta. Un consiglio. tu le mandorle le metti pelate? Io ne ho fatta una con le mandorle non pelate ed è venuta un pò amarognola...quanto alla tua amica Stefania, come non conoscerla? E' tra i blog che seguiamo dall'inizio di questa avventura...assieme a Gaia, Vale, Felix e Cappera e te ovviamente!!!
    Baci,
    Ellen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh no! Non posso scomparire così :)
      A volte capita anche a me di non vedere più alcuni blog e scopro di averli semplicemente "nascosti" ma senza accorgermene.
      Assolutamente si, le mandorle sono sempre spellate (le compro già così).
      Se uso quelle con la pellicina lo specifico (tipo nella Caprese).
      Grazie per le tue belle parole, sei tu ad essere dolcissima :)

      Elimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...