29 gen 2013

Castagnole senza glutine: classiche e all'Alchermes



Ho fatto un po' di ricerche in rete per trovare la ricetta che più mi convinceva.
Ci sono due tipi di castagnole on-line: con o senza latte!
E la differenza secondo me è notevole visto che vanno fritte e il latte a mio avviso le indurirebbe.
Comunque, pasticcera non sono e mi sono fidata del mio istinto.
Così ho scelto la ricetta di Giallozafferano di cui mi fido e che poi ho visto anche riproposta
da Olga di cui mi fido ancor più ;)
E non me ne sono pentita.
Vi suggerisco di provarle al più presto perché sono facilissime e super buone.
Io ne ho fatta una dose e mezza, e il giorno dopo sono assolutamente identiche.
Croccanti fuori e morbide dentro, la miscela di farine scelta è decisamente perfetta.




Ingredienti
300 gr di farina senza glutine:
e 200 gr di Farina per pane e focaccia dell'Altro Gusto
(che potete acquistare on-line qui)
e il risultato è stato strepitoso!
75 gr di zucchero
60 gr di burro
3 uova medio/piccole
10 gr di lievito per dolci consentito
la scorza di un limone bio
1 cucchiaio di ruhm
la punta di un cucchiaino di vaniglia Bourbon
1 pizzico di sale

Nel Kenwood, con la frusta K, ho mescolato il burro morbido con le uova e lo zucchero.
Ho aggiunto gli altri ingredienti e lavorato a velocità media fino a far staccare l'impasto dai bordi.
Ho lasciato riposare per circa 20 minuti.
Ho ripreso l'impasto e spostato su un piano di lavoro leggermente infarinato con farina di riso.
Ho staccato dei pezzi di impasto e formato dei bastoncini da cui ho tagliato piccoli pezzi.
Poi con le mani gli ho dato la forma arrotondata e ho fritto le castagnole in abbondante
olio di arachidi caldo (cercate di non superare il punto di fumo che è di 180° facendo la
prova con una briciolina di impasto per vedere se frigge) poche per volta (circa 10).
Rigiratele spesso e scolatele su carta assorbente poi, spolveratele di zucchero a velo e servitele.




Ho voluto anche provare a farle all'Alchermes che è un liquore che mi piace molto nei dolci.
Le avevo viste in pasticceria, con quel bel colore rosato ma...off limits per me.
Ci ho provato, non so se si fanno così ma  a me son piaciute molto 


Ingredienti per la bagna
 (non fatevelo mai mancare in dispensa!)
25 gr di acqua
12 gr di liquore Alchermes consentito (io Pelino)

Miscelare gli ingredienti e po immergere le castagnole per qualche secondo.
Rotolarle sullo zucchero semolato

19 commenti:

  1. Che buone! Forse la cosa più noiosa è la frittura, però dopo che bontà!
    Buonissime!
    alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA sai, nel wok non pù fastidiosa di tanto. Neanche si sentiva la puzza :)

      Elimina
  2. Ieri mi hai fatto venire una voglia!!! Belle e poi sembrano fatte con lo stampo...Bacio

    RispondiElimina
  3. bene.... non mi resta che trovare la farina de L'altro Gusto che qua non ho mai visto e... via che si frigge!!!!!
    Ti lovvo lo sai vero??? <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro ho messo il link nel post dell'indirizzo dove comprarle.
      Intanto puoi anche usare tutto mix per impasti lievitati ;)

      Elimina
  4. Settimana scorsa le ho prese già fatte in farmacia. Facevano schifo. E non esagero.
    Vorrei farle anche io seguendo la tua ricetta. Ma questa settimana è off-limits per dieta super ferrea. Quindi SMETTILA DI TENTARMI ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora perché le hai prese in farmacia???
      Falle ai bimbi mica a te ;)
      Satana!

      Elimina
    2. Le ho prese in farmacia perché avevo una fame tremenda e poi perché sono golosa ^_^
      I bimbi non gradirebbero quanto si deve e quindi mi TOCCHEREBBE mangiarle io ...

      Elimina
    3. Mai dire mai! Tu falle, se proprio loro non le mangiano...ti sacrificherai :)

      Elimina
  5. Se non odiassi friggere... ma mi sa che DEVO!
    Quelle con l'alchermes assomigliano a quei dolci che qui si chiamano pesche e che mangiavo da piccola... un altro motivo per provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so, lo so. Friggere non piace a nessuno ma i fritti a tutti!
      Ogni tanto ci vuole ;)

      Elimina
  6. cito testualmente" da Olga di cui mi fico ancor più ;) " ha ha ha mi fai morire! stavo pensando di fare le chiacchiere che l'anno scorso non ho fatto, ma vedendo queste perle zuccherate quasi quasi....BRAVERRIMA! baci baci :-X

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assumo per controllare i refusi :))
      A me le chiacchiere però piacciono di più!

      Elimina
  7. di norma detesto friggere ma uno strappo ogni tanto...e queste palline lo meritano tutto :) Grazie per le info sullo zucchero liquido che sono andata a sbirciare, non lo conoscevo proprio. Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io odio friggere ma a carnevale la scusa è buona ;)
      Lo zucchero liquido è utilissimo, specie d'estate per condire fragole o insalatone di frutta fresca!
      Un abbraccio a te

      Elimina
  8. buone, buonissime!:-)))) le voglio assaggiare............

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...