14 feb 2013

Gnocchi di pane e bresaola senza glutine: conditeli come più vi piace!





Si si, belli i cuoricini, il rosso preponderante, i dolcetti coccolosi e i cibi afrodisiaci
 che esplodono in questi giorni in rete e sulle riviste culinarie.
Ma io, che preferisco l'amore quotidiano per le cose semplici ed essenziali vi dico:
Festeggio con un bel piatto di pasta!
che poi questa un po' di rosso ce l'ha pure :)


Questi gnocchi FAVOLOSI sono nati dall'esigenza di smaltire ingredienti
precedentemente avanzati, e come spesso accade in questi casi,
ho involontariamente creato un precedente per tante belle occasioni mangerecce :)
Avevo visto fare gli gnocchi di pane recentemente ad uno Show cooking
a cui ho partecipato e sono andata a memoria e a fantasia personale.
Questo è ciò che ne è venuto fuori


Ingredienti per 3 persone 
150 gr di mollica di pane raffermo senza glutine
latte necessario a coprire il pane per inzupparlo
120 c.ca di farina senza glutine
(io ho usato quella per pasta dell'Altro Gusto)
6 fette di bresaola consentita
40 gr di parmigiano o grana
1 uovo medio/grande

Ingredienti per il condimento di scarola
mezzo cespo di scarola
3 cucchiai di olio Evo
1 spicchio d'aglio in camicia
peperoncino
una fetta di bresaola a stricioline
parmigiano in scaglie

Ho usato il Bimby, che in questi casi è comodissimo per non sporcare troppi aggeggi.
Ammollare il pane nel latte per circa 20 minuti
Tritare il parmigiano con la bresaola 15 sec. vel.7.
Unire il pane strizzato (tenete il latte da parte) e l'uovo e amalgamare 5 sec. vel. 5.
Aggiungere due terzi della farina e il sale e lavorare 10 sec. vel.4.
Otterrete un composto bricioloso che dovrebbe però tendere a compattarsi facilmente.
Versate il tutto su una spianatoia e lavorate l'impasto aggiungendo farina finché necessaria.
Se l'impasto vi si indurisse troppo, unite uno o due cucchiaini del latte tenuto da parte fino a quando
otterrete un composto che si lavora facilmente (dipende molto dal tipo di farina utilizzata e dal pane).
Formate ora i tipici budellini e poi ricavatene tanti piccoli gnocchi.


Li potete condire con un sughetto semplice di pomodoro fresco o con del burro e salvia e parmigiano.


Oppure sbizzarrirvi aprendo il frigo e scegliendo a caso come ho fatto io :)


14 commenti:

  1. Bbboni, li vedrei bene anche con una fonduta di Montasio o Casera (formaggi tipici Valtellinesi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E certo! Appena mio marito reinserisce i lattosio magari :)

      Elimina
  2. sai che mi piace un sacco questa tua proposta....prendo nota!
    bacione

    RispondiElimina
  3. Annalisa, io avevo in mente di provare gli gnocchi di patate, ma la tua proposta mi piace moltissimo...e così te ne vai per cooking show, cucini, lavori, blogghi e tutto quanto il resto! Dimmi il tuo segreto...io in questo periodo mi trascino stancamente!
    Baci baci, Ellen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ellen...che dire?
      Sono wonder woman?
      GRan parte dei lavori si svolgono in notturna ;)
      Riprenditi che sei mitica :)

      Elimina
  4. Visto che sono rinco totale, spero di ricordami dei tuoi gnocchi col pane, se mai mi verrà in mente di rifarli, perché sono strepitosissimi oltre che una pietra miliare (un ulteriore) nel senza glutine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora falli questa domenica così non te li scordi ;)

      Elimina
  5. Grandiosa ricetta!!!!!!! Così si "fa fuori" anche il pane in eccesso!!!!! Che bontà! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui si fa fuori tutto ely :D
      Un abbraccio!

      Elimina
  6. ottima ricetta da provare!grazie

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...