14 apr 2013

La ragazza delle arance

La ragazza delle arance

Bellissimo.
Ecco cosa c'è di bello nella lettura, e chi non legge non può capirlo.
Questo libro ci fa riflettere; sulla vita, sulla morte, sull'amore.
La prima parte stava cominciando a deludermi perché è molto lenta e improbabile
ma poi il racconto prende quota e vola in alto...molto in alto!
Profonda e fondamentale la Domanda che il padre pone al figlio.
Voi cosa rispondereste?
Io non ho avuto dubbi :)


LA TRAMA
Georg Røed ha quindici anni e conduce una vita tranquilla, come la maggior parte dei suoi coetanei. Ma un giorno trova una lettera che suo padre gli aveva scritto prima di morire e che aveva poi nascosto, affinché il figlio la potesse trovare una volta grande. In questa lettera il padre, Jan Olav, racconta la storia della "ragazza delle arance", una giovane con un sacchetto di arance incontrata un giorno per caso su un tram di Oslo e subito persa. Per Jan è un colpo di fulmine. Georg si appassiona a questo racconto, che si accorge riguardarlo molto da vicino e che pian piano gli svela ciò che è accaduto prima della sua nascita; un racconto attraverso il quale la voce del padre lo raggiunge da lontano facendolo riflettere sul senso della vita.

1 commento:

  1. Interessante, adoro leggere..ma da un po' non riesco più a farlo per il connubio lavoro-casa che mi sottrae tutto il tempo libero di un tempo. So di non poter avere scusanti..: DEVO RIPRENDERE..e magari lo metto in lista!

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...