15 gen 2014

Jacket potatoes: ricordi londinesi di gioventù!


Dite che è segno che sto invecchiando
questo mio continuo frugare fra i ricordi di quando avevo 20 anni???
Io credo proprio di sì, ma voi sarete così educati da consolarmi vero?

Questo era il mio fast street food preferito quando abitato a Londra
Avevo sempre poche sterline in tasca, fra l'affitto, l'abbonamento alla metropolitana,
la spesa e le spese in genere, mi rimaneva ben poco del mio salario.
Però ricordo che ben volentieri sacrificavo tutto il resto a beneficio di un bel musical
da andarmi a godere nel West End.
Non immaginatemi adesso con una pelliccia di visone addosso
mentre, seduta comodamente in poltronissima, mi sollazzavo fra musiche e danze
di attori dai volti bellissimi....
Chi li ha mai distinti quei volti in piccionaia, in piedi all'ultimo piano del teatro,
per 11 sterline al massimo? Cosa volevi distinguere????
Certo, ricordo perfettamente di aver assistito a Grease, Cats, Les Miserables,
Beauty & the Beast e molti altri ma...chi ha mai visto davvero da vicino lo spettacolo?!?

Pazienza, nel mare caldo dei ricordi , anche questo mi pare fosse fantastico :)
E all'uscita dal teatro naturalmente, non ci si poteva permettere un vero pasto al ristorante,
così ci si dirigeva verso Covent Garden (uno dei posti di Londra a cui sono più affezionata)
e si ordinava una calda, fumante e grondante Jacket Potatoe!

Potevi riempirla con ciò che più ti piaceva: Cheddar & Crispy Bacon, 
Onions & Melted Cheese, Sour cream o più semplicemente Plain with Butter and Salt.
Buona, economica e calda: tutto ciò che ci serviva per essere felici :)

Ho voluto riproporle a casa mia, circa 20 anni dopo, a due bambini e ad un marito italianissimi
che però hanno apprezzato quasi tutti quasi tutto.

Per la ricetta originale mi sono ispirata a questa fonte, che vi consiglio di sfogliare 
per ogni desiderio anglosassone possa stuzzicarvi

Ecco i condimenti da me scelti e il procedimento utilizzato

Ingredienti (per 3 persone)
3 patate dello stesso peso (circa 180/230 gr l'una)
sale grosso
olio Evo
Condimento
1) pancetta affettata sottilmente e panna acida (che non è la panna agra)
2) Burro salato e sale nero
3) funghi trifolati con pancetta

Lavare le patate e asciugarle molto bene.
Potete fare questa operazione anche qualche ora prima perché si asciughino meglio.
Accendere il forno a 190/200° statico.
Pestare il sale in un mortaio.
Bucherellare con una forchetta ciascuna patata e spennellarla con l'olio 
e cospargendola poi di sale.
Disporre le patate in una pirofila  da forno e lasciarle cuocere per 1 ora 1 ora e mezza
nella parte centrale del forno (il tempo dipenderà dalla grandezza delle patate).
Girarle di tanto in tanto.
Preparare intanto i condimenti e tenerli da parte.
Dieci minuti prima della cottura, abbassare la temperatura a 180° e
portare il forno sulla funzione ventilata per far formare meglio la crosticina esterna.
Controllare la cottura affondandovi una forchetta e toglierle se pronte.
Tagliarle a metà ciascuna patata senza separare completamente le due parti.
Scavare leggermente all'interno rimescolando la polpa e condire come deciso.
Gustare calde immediatamente!



Once you've been in London
you've seen everything
because there isn't in London
anything that you can't see





6 commenti:

  1. Mamma che buone!!
    Le avevi descritte benissimo!!
    Bacio

    RispondiElimina
  2. Ecco, adesso ucciderei per essere a Londra a mangiare una squisita jachet potato!Non potevi dare descrizione migliore, quoto Daniela!Che acquolina ... credo proprio che una di queste sere le farò!Smack

    RispondiElimina
  3. Fantastiche, io le adoro, quando sono andata a Londra non ho mangiato altro!

    RispondiElimina
  4. Solo gli intenditori vanno in piccionaia! ;)

    RispondiElimina
  5. Sì Sì: buone in tutti i modi. Mi ricordo di essercele gustate ai tavolini di un chioschetto in un parco tra fiori e farfalle.

    RispondiElimina
  6. Buoneeeee.....!!!! io a Londra ci sono stata, ma mai provate...Non sapevo avessi vissuto a Londra: quindi oltre a supermamma, bellissima donna e brava cuoca sei stata anche una londinese temporanea???:=)

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...