4 gen 2016

Cavoletti di Bruxelles e carote glassati


Vi siete risvegliati dal letargo di questa Holiday Season?
Io non ancora ma devo dirvi che sto benissimo!
Erano anni che non mi rilassavo così durante le festività.
Natale dalla mamma con pochi intimi e pochi stress.
Anche con poche calorie lo ammetto e questo è stato un obiettivo
che mi son prefissa volutamente perché non è bello trovarsi alla fine delle feste
con la sensazione di odiare il cibo e di diversi disintossicare,
Così, poco alla volta siamo riusciti ad assaggiare tutto mantenendo vive
tradizioni e usanze ma senza mai esagerare.
Adesso che stiamo per tornare alla normalità quasi quasi mi dispiace.
Allora per mantenere ancora in caldo il ricordo di questo Natale
vi passo la ricetta del contorno che ha accompagnato l'arrosto del 25.
Ottimo, veloce e facile da preparare

Ingredienti
400 gr di cavolini o cavoletti di Bruxelles
400 gr di carote novelle
40 gr di burro
20 gr di zucchero di canna 
250 ml di brodo vegetale
sale e pepe 

Pulire i cavolini privandoli delle foglie esterne ammaccate e lavarli.
Spuntare e raschiare le carote e lavare anch'esse.
Portare dell'acqua leggermente salata ad ebollizione e scottarvi i cavolini
per circa 10 minuti quindi sgocciolarli delicatamente con un mestolo forato.
Trasferirli in una ciotola con dell'acqua ghiacciata.
Nella stessa acqua dei cavolini cuocervi le carote sempre per circa 10 minuti
e raffreddarle in un'altra ciotola con acqua ghiacciata.
Il freddo servirà a bloccare la cottura e mantenere il colore vivo.
In un tegame a fondo largo  e doppio  portare a ebollizione il brodo con il burro
e lo zucchero mescolando finché lo zucchero sarà sciolto.
Tenendo la fiamma alta, far ridurre a metà il liquido.
Immergervi quindi le carote nella glassa e cuocere ancora per 5 minuti.
Unire i cavolini, aggiustare di sale e cuocere ancora per 5 minuti.
Completare con una macinata di pepe fresco e servire caldo.


4 commenti:

  1. Adoro le verdure gassate e i cavoletti non li ho mai provati : devo rimediare perché forse è un modo per farli apprezzare alla mia ciurma! Ottimo suggerimento! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Manu! La glassatura toglie l'amaro e sono molto più buoni ;)

      Elimina
  2. mai cucinati i cavoletti di bruxelles...sono carinissimi! e buon appetito!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia io anche li ho ignorati per parecchio tempo...ma onestamente confesso che non mi dispiacciono affatto ;)

      Elimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...