21 dic 2011

Tronchetto al mandarino e pistacchi senza glutine

Questo ve lo posso proprio consigliare come dolce di Natale.
E' una ricetta che ho preso da Sale e Pepe di questo mese e che ho modificato qua e là. La ricetta glutinosa è identica nelle proporzioni delle farine e dei liquidi. Io ho variato il topping e parte del ripieno.
Semplice e veloce da preparare, gusto delicato, impasto leggero da fine pasto natalizio, facile e molto molto gustoso. Che volete chiedermi di più?
Procediamo presto,  manca poco a Natale!



Ingredienti (per 8/10 persone)
Per il biscuit al cacao
3 tuorli
4 albumi
125 gr di zucchero a velo consentito
40 gr di cacao amaro consentito
15 gr di fecola di patate
Per la crema
300 ml di latte intero
100 ml di panna (crema di latte)
100 ml di succo di mandarino
3 tuoli (uno c'era rimasto dal biscuit)
la scorza di un mandarino
1 cucchiaio di pistacchi tritati
granella di meringa e mandorle (vi spiego come ottenerla)
Per il topping
150 ml di panna (crema di latte)
1 cucchiaio di pistacchi tritati
granella di meringa e mandorle 
cacao amaro consentito

Prepariamo il biscuit.
Separiamo i tuorli dagli albumi e setacciamo la fecola e il cacao.
Nella planetaria montiamo i tuorli con 80 gr di zucchero per 10/15 minuti, finché saranno densi e gonfi.
Accendiamo il forno a 200° ventilato per dolci.
Montiamo a neve gli albumi con lo zucchero rimasto e incorporiamoli delicatamente all'impasto con una spatola. Uniamo quindi anche il cacao e la farina un cucchiaio alla volta senza smontare l'impasto.
Rivestiamo due teglie di carta da forno stendendo l'impasto in due rettangoli da cm. 30x22 e livellando con   una spatola. Cuociamo in forno caldo per 8 minuti (io ho steso l'impasto in un'unica teglia prolungando la cottura di circa1/2 minuti). Prepariamo 2 fogli di carta da forno stesi su un canovaccio pulito e rovesciamo l'impasto una volta sfornato (rimarrà attaccato al foglio di carta usato in cottura mentre lo girate). Ora stacchiamo delicatamente la carta rimasta sul dolce e arrotoliamolo piano aiutandoci con il canovaccio. Ripetimo l'operazione per il secondo impasto e lasciamo raffreddare.
Prepariamo ora la crema
Mescolare tutti gli ingredienti tranne il pistacchio e la granella e mettere sul fuoco ad addensare.
Mescolare sempre con una frusta finché la crema non sarà pronta senza farla bollire. Una volta tolta dal fuoco, trasferirla in una ciotola e coprire con pellicola trasparente (senza pvc) a contatto con la crema per evitare che si formi l'antipatica pellicina. Lasciar raffreddare.
La granella di mandorle meringata che ho usato non è altro che un "errore riciclato".
Avevo fatto delle paste di mandorle ma ho quasi raddoppiato la dose di zucchero perché mi è venuto in mente di usare la farina di mandorle Decorì senza sapere che contiene già zucchero. Così ho tritato grossolanamente i biscotti che erano immangiabili e ho usato un po' di granella in questa preparazione.
Torniamo al nostro tronchetto.
Srotoliamo i biscuit e spalmiamoci la crema al mandarino, il pistacchio e la granella. Richiudiamo arrotolando e mettiamo in frigo a raffreddare per 3 o 4 ore. Prima di servire montiamo la panna e spalmiamola sul dolce in maniera irregolare, cospargendo con altri pistacchi tritati e granella.
Tagliamo le fettine e decoriamo con cacao amaro.
Ottima figura e buon Natale!









10 commenti:

  1. Wow! è meraviglioso e scenografico! mi immagino la bontà!

    RispondiElimina
  2. Golosissimo, e molto bello. Da copiare!

    RispondiElimina
  3. Ragazze vi confermo che è buonissimo!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo...mi piacciono molto i rotoli alla crema...e questo è bello anche a vedersi marrone e bianco...complimenti!!!
    ciao e Buon Natale!

    RispondiElimina
  5. questo rotolo è davvero goloso
    complimenti

    RispondiElimina
  6. che bello il tuo tronchetto, anche io ne ho postato uno oggi senza glutine. Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  7. Che spettacolo, anch'io ho in mente un tronchetto per il pranzo di natale! Tanti auguri di buone feste!

    RispondiElimina
  8. Grazie ragazze tanti auguri anche a voi!

    RispondiElimina
  9. pur non soffrendo di ciliachia adoro curiosare nei blog che utilizzano farine alternative..è un modo per apprezzare gusti diversi.. questi ricciarelli sono magnifici

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...