5 ago 2011

Sformatini di uova strapazzate (Avga ktipita sto tighani)




Dalla Grecia, una bellissima, elegante versione delle "povere" ma nutrienti uova strapazzate.
Una ricetta pescata sul solito vecchio "Sale e Pepe" e rielaborata per la mia tavola 2011 :)

Ingredienti (per 2 persone)
4 uova
mezzo cucchiaio di pecorino grattugiato
100 gr di feta greca
1 cipolla fresca
prezzemolo, sale, pepe, olio q.b.
Per accompagnare ho usato
pomodori di stagione 

Affettare 30 gr di feta e frullarla. Sbucciare la cipolla, tritarla e soffriggerla in padella con due cucchiai di olio per qualche minuto. In una terrina, sbattere le uova (io non ho messo sale) e unire la feta, il prezzemolo tritato, il pecorino e continuare a sbattere. Versare il composto nella padella con la cipolla e mescolare di continuo con una spatola di legno per "strapazzare" le uova. Una volta pronte, passate le uova in 4 (o 8 come ho fatto io) stampini monouso; schiacciarle con un cucchiaio e lasciare che prendano la forma. Intanto affettate la feta rimasta e componete il piatto a vostro piacere.
Sformate le uova, completate con dell'olio a crudo e una macinata di pepe fresco e servite.


Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Ornella
Scade il 15 settembre!

3 commenti:

  1. bellissima ricetta, io amo le uova strapazzate le mangerei sempre questa è una bella alternativa anche coreografica!

    RispondiElimina
  2. Hai un blog carinissimo e ti seguo volentieri!
    Se ti va di dare un'occhiata al mio piccolo mondo,sei la benvenuta!Lo troviqui!

    RispondiElimina
  3. Grazie!! Un'altra meravigliosa ricetta! Sei un tesoro, a presto!

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...