28 ott 2011

Ma che pizza!!!


Ne ho provati tanti di impasti per la pizza da quando ho scoperto di essere celiaca: i miei, quelli dei ricettari delle varie aziende, quelli delle amiche, poi quelli di CIS e infine quelli di Olga e Manu.
Alcuni di questi non valevano una lira (passatemi il paragone ormai obsoleto), altri erano accettabili, altri ancora li faccio di tanto in tanto ma poi....ho trovato questo!
Indovinate dove? 
Ma naturalmente sull'acclamatissimo Ricettario per celiaci delle signorine Scalisi/Ghinazzi e il bello è che secondo me loro lo hanno anche un po' sottovalutato perché non sono ancora riuscite a trovare il tempo di pubblicarlo sul blog.
Invece credetemi, è una pizza strepitosa che io ho ormai adottato in tutte le forme e varianti (ricordate i Panzerotti fritti?) perché si presta benissimo ad essere lavorato senza essere appiccicoso.





Ormai doppia dose fissa il sabato sera, per tutta la famiglia :)
Se invece volete fare le pizzette dimezzate il tutto perché ne vengono parecchie.

Ingredienti
300 gr di Mix B
100 gr di Glutafin Select bianca
100 gr di Pandea
330 gr di acqua tiepida
20 gr di olio Evo
20 gr di lievito di birra
2 cucchiaini di sale fino
1 cucchiaino di zucchero

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida insieme allo zucchero (se avete qualche ora in più a disposizione, diminuite il lievito). Intanto mescolate le farine e disponetele nella ciotola dell'impastatrice o sulla spianatoia se fate a mano. Unite l'acqua alle farine e lasciate assorbire del tutto prima di aggiungere l'olio e infine il sale.
Fate lievitare coperto per un paio d'ore e poi riprendete l'impasto.
Accendete il forno a 250° con funzione per pizza (sopra e sotto per intenderci).
Ungete d'olio una o due teglie da pizza e stendetevi l'impasto usando le mani (se necessario ungetele un po').
Condite a piacere e infornate per il tempo necessario (circa 15 minuti).

Un consiglio che per alcuni potrà essere scontato ma per chi è alle prime armi magari no: 
infornate prima la base con il solo pomodoro e lasciate cuocere per 5/7 minuti, dopodiché aggiungete la mozzarella e gli altri ingredienti. 
Cercate inoltre di usare una mozzarella non troppo acquosa così che la vostra pizza venga più croccante.

14 commenti:

  1. Ahahahahah! Grazie Annina!!!
    Eh sì con la scusa che non abbiamo tempo questa ricetta l'abbiamo trascurata, ma sotto mentite spoglie c'è sul blog ;)
    Guarda nel post del pane bianco comune: è una delle ricette dei panini bianchi. Fu la mia prima prova di pane con la Glutafin nel mix.

    Un abbraccio e brava: sono splendide quelle pizze!!!

    RispondiElimina
  2. Ma dai! Infatti presto l'avrei provata per fare i panini...lo vedi che ci hai plagiate?? Ormai pensiamo con la tua testa ;)
    Un bacione e grazie ancora di esistere!

    RispondiElimina
  3. Allora sabato sera sono da te!!! :))))

    RispondiElimina
  4. Grazie per i preziosi consigli, quando faccio la pizza per mio cugino sono sempre alla ricerca della ricetta perfetta, ora provo la tua perchè la pizza è favolosa e ti rubo anche l'accorgimento di aggiungere il formaggio dopo un bacione e grazie!!!!

    RispondiElimina
  5. @stefania...I can't wait!!!
    @Ely, che bello esserti d'aiuto :)

    RispondiElimina
  6. Splendide! Belle croccolose...davvero bravissima!

    RispondiElimina
  7. bellissima!!!
    ottimo risultato!
    io ho dovuto cucinare senza glutine per mia figlia per quasi 1 anno in attesa che tra un esame e l'altro si capisse cosa avesse(sembrava celiaca perche' positivi alcuni esami,poi altri no..storia lunga)e io avevo trovato il mio equilibrio usando farinaDS E LIEVITO SECCO dr.SCHAR,mi veniva un pane super gonfio con la macchina del pane!
    ma il tuo impasto mi sa che davvero li batte tutti!

    RispondiElimina
  8. Invitanti e vorrei provare a farla domani sera per i miei nipotini - di cui uno celiaco -.
    Olga mi ha gia' detto di sostiuire la Glutafin che vedo nelle ricette con la Pandea... ma qui vedo che ' gia inserita quindi con quale la posso sostituire?? piu' Mix B, piu Pandea o altra? grazie:)) e buon week.

    RispondiElimina
  9. scusami.. no mi sono firmata..:) Annamaria

    RispondiElimina
  10. @Tinny grazie
    @Carla, come ho detto anch'io le alternative sono tante ma questa mi piace particolarmente. Poi è una questione di gusto ma comunque vanno provate tutte per poi scegliere ;)
    @Annamaria, ciao cara, perché vuoi sostituirla? Non ce l'hai? Sai con che cosa proverei? Con la farina di riso, io uso la Vital Nature ma per la pizza potrebbe andar bene anche la Nutrifree. Poi fammi sapere. Un bacione

    RispondiElimina
  11. miiii quella bianca è la più allettante!!!!bravissima!i tuoi cuccioli saranno contentissimi con le pizzette!

    RispondiElimina
  12. Anna Lisa, dopo la lievitazione "riprendete l'impasto" vuol dire che devo lavorarlo oppure stendere direttamente in teglia?
    La cottura di 15 minuti comprende i primi 5/7 di cottura solo con pomodoro?
    Non ho la glutafin perche' introvabile.. spero arrivi presto.
    Grazie. Annamaria

    RispondiElimina
  13. @Spunti è perché mia figlia è andata in fissa con la 4 formaggi bianca. Quella con i carciofi arrostiti non era niente male :))
    @Annamaria allora: riprendi l'impasto, scaravoltalo su una spianatoia infarinata con Mix it! e lavoralo un po' fino a renderlo elastico e omogeneo e poi stendilo in teglia; i 15 minuti sono indicativi perché dipende dal forno comunque si, sono totali. Per la Glutafin abbi pazienza, fra unpo' la ritroverai, c'è stato un problemino e l'avevano momentaneamente ritirata ma piano piano sta tornando in tutta Italia. Bacio

    RispondiElimina
  14. Bravissima davvero, è tanto che non faccio la pizza, bisogna!
    Buona domenica carissima

    RispondiElimina

Ciao! Aspetto il tuo commento...torna a ricontrollare la mia risposta :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...